Social housing e finanza a servizio del bene comune

28 dicembre 2009 | Notizie

Un consorzio di cooperative sociali, una banca di credito cooperativo, dei cittadini attivi e solidali. Sono questi gli ingredienti che nel 2008 hanno permesso di realizzare a Brescia una delle prime operazioni di social housing in Italia. Dopo il ‘Piano casa’ varato dal governo, si moltiplicano gli esempi in tutto lo stivale.

Negli ultimi anni le grandi e medie città italiane hanno sperimentato una crisi nell’edilizia popolare. Mentre gli alloggi pubblici vengono destinati a categorie di persone a forte rischio di esclusione, crescono le richieste provenienti da famiglie che hanno come problema unico o prevalente quello del reddito. Tuttavia, a questo boom di richieste non corrisponde un […]

La difficile costruzione delle regole sulla sussidiarietà

| Il punto di Labsus

Un punto di domanda ricorrente tra i cittadini che intendono avvalersi del principio di sussidiarietà orizzontale continua a restare quello relativo alle regole da seguire. Il principio, infatti, comincia a essere conosciuto, ma permangono incertezze sulle modalità da far valere concretamente. E tali dubbi pervadono anche amministratori e dirigenti che, a fronte di un principio costituzionale abbastanza preciso, si trovano poi ad applicare istituti e regole che spesso contrastano con quei principi e, di fronte all’incertezza e alle responsabilità che ne conseguono, preferiscono percorrere strade già conosciute.

Il contrasto tra principi e regole concrete da applicare negli ordinamenti liberali e democratici deve trovare un’armonizzazione negli interventi del legislatore o della giurisprudenza. Il legislatore può intervenire dando una concreta applicazione del principio che s’intende far valere costruendo un sistema di regole appropriato, abrogando quelle in contrasto o innovandole. La voce flebile del legislatore… […]

Anziani: “le energie rinnovabili” del volontariato

23 dicembre 2009 | Notizie


Un volontariato spinto da motivazioni genuinamente altruistiche, che ritiene fondamentale la gratuità del servizio e che riconosce l’importanza di inserirsi negli spazi in cui l’amministrazione pubblica è poco presente. Gli anziani in Italia rappresentano il 13 percento dei soggetti attivi negli enti non profit: i mestieri di una vita sono al servizio della comunità.

Non una peso ma una grande risorsa. Sono sempre più numerosi gli over 65 che anno dopo anno vanno ad ingrossare le fila delle organizzazioni del volontariato, mettendo a disposizione le competenze acquisite. A rilevare questa tendenza sono l’Auser (Associazione per la promozione e lo sviluppo dell’autogestione dei servizi della terza età) e l’Anteas (Associazione […]

Il Pil non basta

20 dicembre 2009 | Notizie

Il presidente dell’Istat, Giovannini, ha aperto l’incontro a Scienze statistiche, lo scorso 11 dicembre, con un intervento dal titolo: “Dal Pil al benessere equo e sostenibile: quali conseguenze per la statistica e la politica?" Illustrando i risultati della commissione Stiglitz-Sen-Fitoussi. L’incontro ha visto la partecipazione anche del presidente dell’Iscona, Zaccaria nonché di Ruffolo, presidente Centro europa ricerche.

Sarkozy ha voluto la nascita della commissione nel febbraio 28 con l’obiettivo di elaborare un nuovo indice, più adeguato del Pil, nel rilevare l’effettivo benessere sociale. Unico componente italiano della commissione è il presidente dell’Istat, Giovannini. Il Pil sembra faticare nel riflettere il livello di sviluppo economico e sociale di un paese ma anche inadeguato […]

Terzo settore: al lavoro per la riforma

| Notizie


Maggiore coordinamento, riconoscimento delle reti e pubblicazione di un registro nazionale. Dopo l’assemblea nazionale del volontariato, le organizzazioni del Terzo settore sono al lavoro per affermare le proprie volontà attraverso una riforma della legge 266 del 1991 sul volontariato. A questo fine entro gennaio sarà presentato ufficialmente un Libro verde.

Nell’assemblea nazionale del volontariato erano state individuate le priorità, ora è giunto il momento di definire concretamente le proposte di riforma. Le organizzazioni procedono attraverso un coordinamento delle istanze, un comportamento necessario se si vuole costruire un’autonoma politicità del settore, così come affermato nel documento finale dell’assemblea e ribadito da Andrea Olivero, presidente Acli e […]

Personal Democracy Forum

14 dicembre 2009 | Notizie

Negli ultimi giorni di novembre in Spagna si è tenuto il primo incontro europeo del Personal Democracy Forum, organizzazione che studia ed approfondisce i cambiamenti che la tecnologia, in particolare la rete internet, apporta alla politica. Ne sono scaturiti interessanti studi e linee guida per il futuro.

Web e politica a Barcellona Lo scorso 2 e 21 novembre si è tenuto nella Torre Agbar di Barcellona il primo appuntamento europeo del Personal Democracy Forum (Pdf), organizzazione che si occupa di tutti gli aspetti che ruotano intorno ai rapporti fra tecnologia e politica, o meglio su come la prima influisce sulla seconda. In […]

Limiti e potenzialità della democrazia deliberativa

| Il punto di Labsus

Vorrei provare a interrogarmi su alcuni aspetti nodali della democrazia deliberativa. Proverò, in prima battuta, a individuare le ragioni del tardivo ‘arrivo’ della democrazia deliberativa in Italia. L’interesse per questo oramai ricchissimo e sofisticato corpus teorico potrebbe infatti essere testimonianza, manifestazione di un silenzioso transito della democrazia italiana verso nuove formule istituzionali. Cercherò poi di chiarire il motivo per il quale le teorie della democrazia deliberativa esprimono al meglio lo spirito delle attuali democrazie. Ciò, naturalmente, non implica un’adesione personale di chi scrive a queste tesi. Infine proverò ad esprimere alcune suggestioni relative alle ricadute ‘sistematiche’ che l’approdo deliberativo può avere sull’interpretazione della Costituzione.

Così ragionando, dovrebbero emergere anche le potenzialità applicative e i limiti, con riferimento all’ordinamento giuridico italiano, di teorie che stanno influenzando, da anni, il dibattito politico e giuridico internazionale. L’Italia e la ‘cultura’ deliberativa La cultura della democrazia deliberativa è giunta solo di recente in Italia. Questo ritardo non è dovuto a provincialismo o a […]

La Community foundation si è fermata ad Eboli?

13 dicembre 2009 | Notizie


Amministrare un patrimonio creato con il contributo dei donatori erogando contibuti finanziari a vantaggio della comunità di riferimento. E’ la formula vincente delle Community foundations. Il dono è il bene della comunità e, stimolando gli attori sul territorio, si passa dalla vecchia concezione di beneficenza a un nuovo percorso di sviluppo.

“Una community foundations è un’organizzazione filantropica indipendente la cui finalità è di migliorare la qualità della vita di una comunità nel lungo periodo. Essa deve coinvolgere i cittadini e generare nuove risorse permanenti volte al sostegno dei bisogni della comunità a livello locale e territoriale” (Suzanne Feurt 1999). Le community foundations sono enti senza scopo […]

Le Giornate di Montaione sono online

10 dicembre 2009 | Notizie

Tutti i materiali, scritti e video, riguardanti la prima edizione del convegno su democrazia e partecipazione "Le giornate di Montaione", svoltosi dal 12 al 14 novembre, sono disponibili sul sito della Regione Toscana.

I dibattiti, gli interventi autorevoli, le simulazioni e le testimonianze provenienti da tutto il mondo che hanno animato la tre giorni toscana sono accessibili online, almeno in parte, per consentire anche a coloro che non ne abbiano avuto la possibilità di approfondire il tema della democrazia partecipativa e delle implicazioni teoriche e pratiche che ne […]

Nella rete del volontariato

6 dicembre 2009 | Notizie

La necessità di coordinamento per affermare un’autonoma politicità. E’ l’obiettivo dichiarato a conclusione dell’assemblea nazionale del volontariato, che proprio su questo bisogno ha fondato la sua ragione d’essere. L’incontro di due giorni, tenutosi nell’aula magna dell’Università degli studi Roma Tre, si inserisce in una nuova stagione costituente del terzo settore: “Noi vogliamo esserne i protagonisti”, il messaggio accolto all’unanimità.

‘Autonomia’: non esiste intervento che non abbia menzionato questa parola. D’altronde l’assemblea nazionale del volontariato trae le sue origini proprio dalla necessità di costruire un soggetto unico, che rappresenti la pluralità di fronte alle istituzioni nazionali. Da qui l’idea di riunirsi in rete: promotori dell’iniziativa del 4-5 dicembre sono stati il Coordinamento nazionale dei centri […]