"Oggi il seme è stato piantato, aspettiamo che cresca. Non lasciamo che le cose le facciano sempre gli altri!"
Risorse pubbliche

Da Monza la proposta “I love my gardens”

gardens_monzaNel quartiere San Donato di Monza alcuni volontari, stanchi del degrado in cui versava il parco pubblico, sito in via Buonarroti e adiacente a diverse scuole, hanno deciso di "adottare" e rimettere a nuovo lo spazio verde per renderlo fruibile a bambini, giovani e anziani.

L’iniziativa, promossa dai genitori dei bambini della scuola primaria Buonarroti di Monza, da attività  commerciali del quartiere, dall’associazione “Echi di carta”, “Nonno civico” e “Monzaweb” a partire dal 1 ottobre 212, rappresenta un esempio importante di cittadinanza attiva e di interesse alla valorizzazione del proprio quartiere.  

Grazie al contributo attivo dell’amministrazione comunale che ha partecipato al progetto con atto pubblico, mettendo a disposizione le sue risorse, il gruppo di cittadini attivi “I love my Gardens” ha potuto avviare i lavori di recupero del parco pubblico coinvolgendo anche i più piccoli.

Proprio i bambini, da semplici destinatari, sono divenuti protagonisti degli eventi organizzati dal comitato, collaborando con i propri genitori a ripulire gli spazi verdi del parco: un coinvolgimento che si è dimostrato non solo ricreativo ma anche didattico per i piccoli cittadini. Le risorse strutturali e materiali sono state messe a disposizione dall’ufficio giardini, dall’ufficio rifiuti e dall’ufficio decentramento e partecipazione.

L’iniziativa è sicuramente replicabile anche in altre realtà  ma ingredienti fondamentali sono lo spirito di iniziativa e l’impegno dimostrati dai cittadini del quartiere San Donato di Monza. Il comitato prevede, inoltre, di costituire in breve tempo una biblioteca all’interno del parco.

L’augurio del comitato “I love my gardens” è “Il seme è stato piantato ora aspettiamo che cresca!”.

L’esperienza documentata


Le fasi dei lavori sono state dettagliatamente documentate dal sito internet dedicato che viene prontamente aggiornato e contiene una ricca raccolta fotografica dei vari eventi svolti all’interno del parco, oltre a mostrare ed esporre le fasi della riqualificazione. Interessante a tal proposito è la parte del sito che documenta con immagini lo stato del parco prima e dopo l’iniziativa.La creazione del sito è un ottimo accorgimento al fine di rendere più espliciti e visibili la partecipazione volontaria e l’entusiasmo dimostrati dai cittadini.

image_print

Notizie sull'autore

Filippo Ozzola

Lascia un commento