La città  è la congiunzione che unisce tutti i suoi cittadini
Notizie Notizie

” La città  è congiunzione ” : verso la rigenerazione urbana!

A Rosarno al via il terzo workshop sulla rigenerazione urbana

Dal 18 al 24 maggio a Rosarno (provincia di Reggio Calabria) si svolgerà  il terzo workshop sulla rigenerazione urbana, promosso dal bando " La città  è congiunzione " . Organizzato da " A di Città  " in collaborazione con la Scuola di architettura e società , il Dipartimento di Architettura e studi urbani del Politecnico di Milano, il Comune di Rosarno e l ' Associazione   Aniti, si pone l ' obiettivo di ridare un volto nuovo alla città  partendo dal coinvolgimento dei suoi stessi cittadini.

” A di Città  ” è un progetto che nasce a Rosarno nel 2011 dall’idea di ” rigenerare la città  ” , abbattendo i limiti tra istituzioni e popolazione, promuovendo un’amministrazione condivisa. Nasce come rete attiva di collaborazione tra cittadini arrivando nel 2012 all’organizzazione del primo Festival sulla Rigenerazione Urbana: esperienza ripetuta nel 2013. ” A di Città  ” nasce dalla necessità  di rivedere le modalità  di sviluppo urbano della città  in chiave eco-sostenibile basandosi su tre concetti: laboratorio, partecipazione e condivisione, per rendere i cittadini di Rosarno cittadini attivi.

Il  workshop sulla Rigenerazione urbana

Al workshop sulla rigenerazione urbana, che avrà  una durata di sette giorni, parteciperanno i selezionati dal bando ” La città  è congiunzione ” , aperto a studenti, neolaureati, professionisti del mondo dell’Architettura, del Design, delle Arti figurative e performative, artisti emergenti, sociologi, economisti, antropologi e a tutti coloro che abbiano interesse verso le sue tematiche. I partecipanti avranno anche la possibilità  di consultare documenti e libri sulla rigenerazione urbana, discutendone con gli stessi autori e si confronteranno con le associazioni di quartiere per ascoltare i bisogni dei cittadini. Durante il workshop saranno analizzati due quartieri di Rosarno: Case Nuove e un’area compresa tra il centro storico e la semiperiferia della città , dove sono stati sperimentati i primi interventi nell’ambito delle prime due edizioni del Festival Internazionale sulla Rigenerazione Urbana. Si è deciso di partire da questi quartieri altamente popolati, in cui l’edilizia popolare si è sviluppata in maniera disordinata, senza spazi verdi, senza seguire i parametri della città  smart e dell’eco-sostenibilità , costituendo un esempio di urbanizzazione post-dopoguerra non controllata, senza progettazione e manutenzione dello spazio pubblico che ha portato alla degenerazione urbana. Partendo dal degrado è possibile, però, recuperare spazi abbandonati o aree verdi semplicemente educando il cittadino a prendersi cura per primo della sua città , diventando un cittadino attivo.

Obiettivi del workshop

Tra gli obiettivi del workshop: analizzare come gli abitanti della città  percepiscono il loro patrimonio architettonico, artistico e culturale; redigere un programma per valorizzare i due quartieri precedentemente nominati in chiave di rigenerazione urbana, definendo una progettazione urbana; definire una serie di attività  che coinvolgano i cittadini ad attivarsi per i loro quartieri e individuare gli spazi abbandonati della città  dove poterle svolgere. Si utilizzerà  la piattaforma web RisorgiMenti Lab: luogo virtuale in cui verranno descritte tutte le attività  del workshop e dove potranno essere attivati programmi di innovazione sociale. Ai partecipanti verrà  rilasciato anche un attestato di partecipazione, oltre che l’esperienza concreta dell’aver contribuito alla ” rigenerazione ” di una città . Per ulteriori informazioni http://adicitta.wordpress.com

LEGGI ANCHE:

Lascia un commento