Citta-Bene-Comune_banner-AUIC

Urbanistica contemporanea: a Milano “Città bene comune”, un ciclo di incontri

- 21 aprile 2017

Gli incontri, in programma a maggio 2017 presso la Casa della Cultura in Via Borgogna, 3 a Milano, intendono contribuire ad animare il dibattito nazionale sull’architettura urbana e favorire la formazione di una coscienza urbanistica diffusa. Al tavolo dei relatori si alterneranno, nei quattro incontri previsti, professori e architetti di fama nazionale e internazionale.

Si parte martedì 2 maggio 2017 alle ore 18:00 con il primo incontro dove al tavolo dei relatori siederanno Ivan Blečić e Arnaldo Cecchini – rispettivamente professore associato di Estimo e valutazione dell’Università degli Studi di Cagliari e professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica dell’Università degli Studi di Sassari – che nel 2016 hanno pubblicato, per i tipi di FrancoAngeli, Verso una pianificazione antifragile. Come pensare al futuro senza prevederlo, un libro che a partire dalla nozione di “antifragilità” immagina un’urbanistica non solo realmente efficace nel governare le trasformazioni urbane e territoriali, ma anche capace di «costruire le condizioni per evitare iniquità e bruttezza e favorire il diritto alla città». Animeranno la discussione: Corinna Morandi, professore ordinario di Urbanistica al Politecnico di Milano, Maurizio Tira, professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica nonché Rettore dell’Università degli Studi di Brescia, e Andrea Villani, direttore del Centro Studi Piano Intercomunale Milanese e docente di Economia urbana all’Università Cattolica di Milano.

Martedì 9 maggio, alle 18:00, sarà la volta di Cristina Bianchetti, professore ordinario di Urbanistica al Politecnico di Torino, che con il suo Spazi che contano. Il progetto urbanistico in epoca neo-liberale (Donzelli 2016) prosegue un’approfondita riflessione critica sul progetto urbanistico contemporaneo. A discuterne nella storica sede di via Borgogna 3 saranno presenti Vittorio Gregotti, tra i più importanti architetti italiani, noto anche a livello internazionale, Giancarlo Paba, professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica all’Università degli Studi di Firenze e presidente della Fondazione Giovanni Michelucci di Fiesole, e Pier Carlo Palermo, professore emerito di Urbanistica del Politecnico di Milano dove ha fondato e diretto il Dipartimento di Architettura e Pianificazione e dove è stato preside della Facoltà di Architettura e Società.

Protagonista del terzo incontro, martedì 16 maggio alle 18:00, sarà Alberto Clementi, a lungo professore ordinario di Urbanistica della Facoltà di Architettura dell’Università di Pescara di cui è stato anche preside, che nel suo Forme imminenti. Città e innovazione urbana (edito da LISt Lab nel 2016) riflette sui fattori che stanno determinando profonde trasformazioni della città e del territorio e, di conseguenza, del progetto urbano e territoriale. Insieme ad Alberto Clementi anche Patrizia Gabellini, professore ordinario di Urbanistica al Politecnico di Milano dove ha diretto il Dipartimento di Architettura e Pianificazione, Rosario Pavia, professore ordinario di Urbanistica all’Università degli Studi “G. d’Annunzio” di Chieti-Pescara e direttore del Dipartimento Ambiente Reti e Territorio, e Francesco Ventura, professore ordinario di Urbanistica dell’Università degli Studi di Firenze.

L’ultimo appuntamento, martedì 23 maggio alle 18:00, è con Giancarlo Consonni, professore emerito di Urbanistica del Politecnico di Milano, che nel suo Urbanità e bellezza. Una crisi di civiltà (Solfanelli 2016) pone la questione della bellezza dei paesaggi e delle città. A discutere di questi temi ci saranno Elio Franzini, professore ordinario di Estetica e preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Milano, Gabriele Pasqui, professore ordinario di Tecnica e pianificazione urbanistica e direttore del Dipartimento di Architettura e Studi Urbani del Politecnico di Milano, ed Enzo Scandurra, professore ordinario di Urbanistica dell’Università Sapienza di Roma dove ha diretto il Dipartimento di Architettura e Urbanistica.

Per maggiori dettagli potete consultare il programma.

LEGGI ANCHE:

Condividi la pagina
    comments powered by Disqus