prossimita

Al via a Bologna la seconda edizione della Biennale della Prossimità. Presente anche Labsus

- 7 giugno 2017

Quattro giorni, dal 15 al 18 giugno 2017, dove i protagonisti saranno tutti coloro che credono in questo progetto e hanno deciso di partecipare volontariamente alla Biennale; gli eventi in programma, infatti, sono stati il frutto delle proposte delle organizzazioni che hanno promosso la Biennale della Prossimità o si sono iscritti.
Tanti i temi riguardanti i bisogni delle persone e dei territori di cui si parlerà nella quattro giorni: gli acquisti collettivi, il bisogno di cibo e di beni primari, la casa e il co-housing, la qualità della vita, la mutualità, la cittadinanza, il credito, la rigenerazione urbana, l’imprenditorialità sociale, la salute e molto altro ancora.
Presente alla Biennale anche Labsus, sabato 17 giugno 2017 alle ore 10:00, con il laboratorio “IM-PATTI. Come l’amministrazione condivisa cambia le nostre città”, rivolto ad amministratori locali, organizzazioni di terzo settore e altri stakeholder per fornire strumenti utili alla realizzazione di Patti di collaborazione.
Obiettivo del laboratorio è quello di far emergere interrogativi, dubbi, competenze e di metterle in circolo per supportare, in quel momento e successivamente, amministrazioni, cittadini e organizzazioni di terzo settore che vogliano impegnarsi in esperienze di amministrazione condivisa.
Ad inquadrare il tema nella prima parte dell’incontro, Gregorio Arena, presidente di Labsus e protagonista della diffusione dei Patti in tutta Italia, e Donato Di Memmo, che per il Comune di Bologna ha da sempre stimolato e seguito lo sviluppo dei Patti.
A condurre la fase dedicata al lavoro di gruppo saranno invece Graziano Maino e Marco Cau, consulenti e autori nell’ambito della progettazione partecipata.
Scarica qui il programma della Biennale
Per conoscere tutti i dettagli dell’evento consulta il sito www.prossimita.net

LEGGI ANCHE:

Condividi la pagina
    comments powered by Disqus