Notizie Notizie

Con il progetto Abito i problemi condominiali si trasformano in risorsa

With the Abito project it is possible to transform the problems of condominial coexistence into a resource through tailor-made actions. In a special platform you will enter data and habits of the condominium and then design a profile capable of implementing strategies to generate savings that will flow into a condominium fund. The fund is managed by the condominiums themselves.

Trasformare i problemi della convivenza condominiale in una risorsa? Da oggi è possibile grazie ad " Abito. Il risparmio su misura " che valorizza la collaborazione tra vicini di casa, dando la possibilità  di accedere a documenti e informazioni sul proprio condominio e sul proprio appartamento, aderire a convenzioni create appositamente con professionisti garantiti, scambiare oggetti e prestazioni con i propri vicini di casa.

” Abito. Il risparmio su misura ” è un progetto di CBS Community Building Solutions, una start up nata nel 2014, in seguito alla vittoria di un bando europeo finalizzato alla promozione sociale, che raccoglie competenze di ricerca, progettuali, valutative e di comunicazione nel campo dell’economica sociale, delle politiche urbane e abitative, del management dei processi partecipativi.
L’idea alla base del progetto Abito è quella di analizzare le spese più comuni e le abitudini dei condomini per poi stilare un profilo di comunità  del condominio utile a definire costi e inefficienze.
Passo successivo è quello di attivare convenzioni e strategie studiate sul condominio in grado di valorizzare il vivere insieme e creare risparmio.

Le tre strategie: pooling, sharing, commoning

Il risparmio generato verrà  confluito in un fondo vincolato di condominio che potrà  essere usato per progetti e secondo regole stabiliti dai condomini stessi.
Le strategie su cui Abito basa la propria azione sono tre:
•  pooling, che facilita la creazione di gruppi di acquisto di beni e servizi residenziali. Se si acquista contemporaneamente e in tanti lo stesso bene i vantaggi sono molteplici e il risparmio è garantito;
• sharing: incentiva e favorisce la condivisione di beni e servizi di uso quotidiano tra i membri di una comunità ;
• commoning, per promuovere la costituzione di fondi condominiali gestiti su base comunitaria utilizzabili per scopi condivisi come ad esempio l’acquisto di beni e servizi di carattere sociale oppure la riqualificazione del patrimonio immobiliare o ancora l’abbattimento delle spese fisse.

Il condominio diventa social a costo zero

Per tenere insieme queste strategie, è messa a disposizione dei condomini una piattaforma informatica contenente tutte le informazioni sul condominio e attraverso la quale sarà  possibile aderire alle convenzioni.  Inoltre, la piattaforma renderà  più social il condominio consentendo di scambiare tra i vicini oggetti, servizi e idee.
Tutto questo a costo zero; Abito, infatti, è remunerato da una percentuale del risparmio che riesce a generare.
Un vero incentivo a collaborare per tutti!
La realizzazione di CBS (progetto abito) è stata finanziata sul programma Operativo FESR 2007-2013 della Provincia Autonoma di Trento anche con il contributo del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
Per avere maggiori informazioni su Abito e per aderire al progetto, visita il sito www.abito.me

LEGGI ANCHE:

• A Biella attraverso un progetto rigenerativo il condominio diventa bene comune
• Il futuro casa a San Lazzaro: co-housing, abitare condiviso e condomini solidali
• Torino e il condominio delle condivisioni



Lascia un commento