Latina ‘spalanca la finestra’ dell’amministrazione condivisa: adottato il Regolamento sui beni comuni

29 dicembre 2017 | Notizie Notizie

Dopo un percorso durato un anno, tra consultazioni con la cittadinanza e tavoli di lavoro e studio del testo, il 28 dicembre il Consiglio comunale di Latina ha approvato il “Regolamento comunale sulla collaborazione tra cittadini, cittadine e amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione in forma condivisa dei beni comuni”. L’adozione del testo è stata anche l’occasione per rivedere lo Statuto della città in cui viene riconosciuto, tra i principi fondanti della comunità locale, quello della partecipazione. Abbiamo intervistato l’assessora alla Città internazionale, politiche giovanili, partecipazione e smart city Cristina Leggio e il vice presidente della Commissione affari istituzionali nonché incaricato “Democrazia partecipata e gestione condivisa dei beni comuni” Emanuele Di Russo. 

Allo scadere, quasi, del 2017 Latina è il 138esimo comune ad aver adottato il Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni urbani. Il Consiglio comunale ha approvato il testo il 28 dicembre dopo un iter durato un anno che ha visto il coinvolgimento e il confronto con la cittadinanza e le associazioni locali, a cui, lo […]

Labsus a Latina con il sindaco Coletta presenta il Regolamento sui beni comuni

30 settembre 2017 | Notizie Notizie

Anche Latina si aggiunge ai Comuni che hanno avviato l’iter per l’adozione del Regolamento sulla gestione condivisa dei beni comuni urbani. Il 26 settembre l’amministrazione comunale ha presentato ai cittadini la bozza di regolamento, nel corso dell’incontro pubblico “Verso una amministrazione condivisa“, a cui hanno preso parte il sindaco di Latina Damiano Coletta, l’assessora alla Città internazionale Cristina Leggio, l’assessora alle politiche di welfare Patrizia Ciccarelli, Emanuele Di Russo incaricato Democrazia partecipata e gestione condivisa dei beni comuni e Labsus con il suo vice presidente Fabio Giglioni.

Grande partecipazione e interesse hanno animato l’incontro a Latina “Verso un’amministrazione condivisa” che si è svolto il 26 settembre alle 17.30 presso il palazzo comunale. Ad aprire i lavori è stato il sindaco di Latina Damiano Coletta che ha posto l’accento sul concetto di amministrazione condivisa come necessario modello da applicare per cambiare il rapporto […]

GeoAttivati, l’app per il Regolamento sui beni comuni e i patti di collaborazione

18 aprile 2017 | Casi beni comuni Patti e beni comuni

Gestione condivisa dei beni comuni, patti di collaborazione e partecipazione sono le chiavi dell’app GeoAttivati nata durante l’hackathon dei Giovani amministratori locali organizzato da Anci a Napoli lo scorso febbraio. Abbiamo intervistato uno degli ideatori dell’applicazione, Daniele Terzariol consigliere per le politiche giovanili ed europee del Comune di San Donà di Piave.

Come snellire le procedure burocratiche e favorire al contempo la collaborazione tra cittadini e amministrazione attraverso l’uso della tecnologia? La soluzione arriva dagli Hackadays di Napoli organizzati da Anci lo scorso febbraio, nell’ambito dei quali, giovani amministratori locali, tra sindaci, assessori e consiglieri comunali si sono sfidati a colpi di app per studiare soluzioni innovative per […]

Sibec, a Milano il primo modulo su “Beni comuni e società della condivisione”

8 marzo 2016 | Notizie Notizie

Dal 3 al 5 marzo a Milano è partita ufficialmente la Sibec, la prima scuola nazionale sulla gestione condivisa dei beni comuni. Il primo modulo, centrato sul tema “Beni comuni e società della condivisione“, ha visto l’intervento del presidente di Labsus Gregorio Arena con la partecipazione di Carolina Pacchi, Marta Mainieri e Francesca Santaniello. Leggi lo Storify.

Pratiche di collaborazione tra attori privati e pubblici, recupero di spazi abbandonati ed esperienze di cittadinanza attiva sono stati i temi al centro della tre giorni del primo modulo formativo “Beni comuni e società della condivisione” nel corso del quale lezioni in aula si sono alternate con visite guidate sul territorio per analizzare esperienze concrete […]

All’Università Roma Tre discussa una tesi su Labsus

29 dicembre 2015 | Cultura Tesi

Labsus va all’Università e diventa oggetto di una tesi. Il 18 dicembre presso l’Università degli studi Roma Tre – Facoltà di Scienze della Formazione, la dottoressa Rosa Chianese ha discusso una tesi su Labsus. Al centro del lavoro il nostro Laboratorio inteso come modello di formazione alla cittadinanza attiva. Noi di Labsus abbiamo partecipato con interesse alla seduta di laurea.

Labsus come un laboratorio di formazione per la cittadinanza attiva in cui, attraverso le esperienze pratiche del progetto Rock your school e soprattutto del Regolamento per la cura condivisa dei beni comuni urbani, si sperimenta un nuovo modo di essere cittadini: attivi, responsabili e solidali. E’ stata questa la linea esposta nella tesi della dottoressa Rosa […]

Chieri verso il Regolamento per la cura dei beni comuni

8 settembre 2014 | Notizie Notizie Regolamento amministrazione condivisa

Sarà Chieri, cittadina in provincia di Torino, dopo Siena, L’Aquila, Ivrea, Catanzaro, Asciano e Bari il prossimo comune che adotterà il Regolamento sulla cura condivisa dei beni comuni di Labsus la cui bozza è stata resa pubblica attraverso il quotidiano ChieriOggi. L’obiettivo è quello di raccogliere le voci e i commenti degli attori locali al fine di migliorare ed integrare il testo che, con molta probabilità, sarà adottato ai primi di ottobre.

“Il programma di mandato della nostra Giunta si intitola Chieri comune per i beni comuni. Il regolamento é il primo atto, direi quello fondamentale di una giunta che chiede ai cittadini partecipazione e sa di dover dare in cambio potere decisionale autentico”, spiega a Labsus il vicesindaco di Chieri con delega ai Beni comuni e […]

Abetone (PT): Comune e cittadini insieme per ripulire sentieri e boschi

7 agosto 2014 | Casi beni comuni

Ad Abetone, piccolo comune in provincia di Pistoia con appena 700 abitanti, cittadini, Comune e alcune guardie del Corpo forestale dello Stato si sono dati appuntamento per ripulire boschi e sentieri della zona, fino ad arrivare alla strada statale del Brennero, divenuti aree di scarico rifiuti.

Lungo le scarpate della strada statale del Brennero e lungo i margini di boschi e sentieri cumuli di rifiuti, lasciati da turisti e sciatori, avevano trasformato l’area del piccolo Comune di Abetone in una discarica a cielo aperto. E’ così che i cittadini di concerto con l’amministrazione locale hanno deciso di intervenire per ripulire l’area, […]

Sharexpo, linee guida per la sharing economy e i servizi collaborativi a Milano

8 luglio 2014 | Notizie Notizie

Si chiama Sharexpo il documento contenente le linee guida per favorire pratiche di sharing economy e servizi collaborativi durante Expo Milano 2015. Il progetto, promosso da Collaboriamo, Fondazione Eni Enrico Mattei (FEEM), ModaCult-Università Cattolica di Milano e Secolo Urbano, ha visto la partecipazione di un comitato di esperti e studiosi tra cui il presidente e il direttore di Labsus Gregorio Arena e Christian Iaione.

Sharexpo nasce con l’obiettivo di fare della città metropolitana di Milano il cuore della sperimentazione di servizi collaborativi in vista di Expo Milano 2015. Durante l’Esposizione universale si stima che crescerà la domanda di servizi sul territorio, per tali ragioni Milano potrebbe raccogliere la sfida di diventare una delle prime shareable city italiane. Il progetto prende spunto dalle […]

Capolona (AR), il Comune punta sulla collaborazione con i cittadini per la cura della città

1 luglio 2014 | Notizie Notizie

Capolona, cittadina in provincia di Arezzo con poco più di 5mila abitanti, si ispira al Regolamento per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani adottato da Bologna lo scorso maggio, per la gestione di aree verdi e la cura dei beni comuni. Labsus ha intervistato il sindaco Alberto Ciolfi che racconta il percorso che ha portato all’adozione di un regolamento sulle aree verdi che si propone di tradurre in realtà il principio costituzionale di sussidiarietà orizzontale (art. 118 u. c. Cost.).

 

Bologna, Siena, Ivrea, crescono i comuni che si stanno dotando di un regolamento per favorire la collaborazione con i cittadini per la cura del territorio. Si tratta di esperienze che vanno nella direzione di un nuovo modo di essere dell’amministrazione che guarda ai cittadini come portatori di capacità e competenze e non come semplici utenti. […]

A Spoleto una proposta per un regolamento comunale sulla partecipazione

31 marzo 2014 | Notizie Notizie

Spoleto guarda all’amministrazione condivisa. Labsus intervista Alfonso Raus, esperto di progettazione partecipata e facilitatore in processi partecipativi che, assieme ad un gruppo di cittadini e associazioni locali (Cittadinanzattiva Spoleto, Città Nuova, Comitato Rifiuti Zero Spoleto – No Inceneritori, Italia Nostra, Associazione L’Erica, Legambiente Spoleto, Libera Spoleto, Associazione G. Parenzi, Associazione Peter Pan, Pro Loco di Spoleto e WWF), ha redatto una proposta di regolamento comunale sulla partecipazione.

L’obiettivo principale della proposta di Regolamento sulla partecipazione – racconta Raus – è quello di promuovere “un nuovo modo di amministrare di tipo relazionale, paritario e pluralistico senza mettere in discussione le prerogative dell’assemblea elettiva e quindi della democrazia rappresentativa”. In questo senso il regolamento sull’amministrazione condivisa adottato a Bologna rappresenta “un punto di riferimento […]