Corte dei Conti, Piemonte, Delibera n. 126/2017

28 agosto 2017 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

volontari

È legittimo il ricorso a forme di volontariato a titolo individuale, purché gli oneri della copertura assicurativa dei volontari non siano a carico dell’ente in favore del quale è rivolta la prestazione.

Il parere Il Comune di Nole (To), avendo istituito un servizio bibliotecario comunale che, a mente del relativo regolamento successivamente approvato, deve essere svolto da personale volontario, non retribuito, sotto il coordinamento di un dipendente comunale appositamente individuato, chiede al Giudice contabile se è legittimo il ricorso a forme di volontariato a titolo individuale con […]

Promozione di attività private di interesse sociale e vincoli di trasparenza

29 giugno 2017 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

images

I vantaggi concessi dalle amministrazioni ai soggetti privati terzi devono prevedere nello stesso atto di concessione i criteri e le modalità che sono stati osservati, nel rispetto delle condizioni poste dall’art. 12, l.n. 241 del 1990.

La decisione La sezione lombarda della Corte dei Conti ha effettuato in sede di controllo una verifica circa la regolarità di contributi concessi da un ente comunale a beneficio di alcuni soggetti terzi privati. I contributi rilasciati dal comune, consistenti in agevolazioni e sussidi di varia natura, costituivano l’applicazione diretta di un precedente regolamento comunale, […]

Corte dei Conti, Lombardia, Delibera 6 settembre 2016, n. 225

5 febbraio 2017 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

corteconti001

La Corte dei Conti, sezione della Lombardia, con la Delib. n. 225 del 6 settembre 2016, ha ribadito alcuni aspetti applicativi in relazione all’istituto del baratto amministrativo; escludendo peraltro la possibilità di individuare negli articoli 24 del D.L. n. 133/2014 e 190 del D.Lgs n.50/2016 una sorta di “baratto transattivo”.

I quesiti alla Sezione lombarda della Corte dei conti Il Sindaco di un Comune lombardo ha recentemente trasmesso alla sezione regionale di controllo della Corte dei Conti tre quesiti relativi all’interpretazione e all’applicazione di due delle disposizioni che hanno introdotto nel nostro ordinamento l’istituto del “baratto amministrativo”, ben noto oramai ai lettori di Labsus, e […]

Corte dei Conti, Sicilia, sentenza n. 54/2016

1 ottobre 2016 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

STADIO

La questione sottoposta alla Corte dei Corti d’appello riguarda la condanna del Sindaco di Messina e di due dirigenti preposti al ruolo di Capo di Gabinetto e di dirigente dell’Ufficio di Gabinetto al risarcimento del danno erariale subito dall’amministrazione messinese per aver erogato una somma pari a € 57.600,00 al fine di organizzare un incontro di calcio tra Juventus e Monaco a Messina senza il raggiungimento di alcun fine istituzionale nonché in assenza della documentazione giustificativa richiesta ex lege.

La sentenza La richiesta del Procuratore Generale di condannare per colpa i soggetti testé indicati al risarcimento del danno erariale conseguente all’esborso effettuato era stata accolta dalla Corte dei Conti con la sentenza n. 1157/2014. Avverso tale sentenza tutti e tre i condannati proponevano appello lamentando apposite doglianze circa l’infondatezza della pretesa risarcitoria, l’assenza di […]

Corte dei Conti, Piemonte, parere n. 171/2015

3 settembre 2016 | Corte dei conti Diritto

7636891282_08d979f549_b

Il Sindaco di Sestriere ha richiesto alla Corte dei Conti sezione Piemonte un parere circa la qualificazione giuridica delle spese degli enti locali riguardanti la promozione di attività aventi benefici turistici sul territorio locale; nello specifico tali spese riguarderebbero l’impegno economico necessario per ospitare una tappa della prossima coppa del mondo di sci e una del tour de France.

La sentenza Il quesito verte sull’ascrivibilità delle attività di promozione turistica locale nell’alveo delle manifestazioni indicate dall’art. 6 comma 6 del d.l. n. 780/2010, poi convertito in legge n. 122/2010, che limita l’impegno economico per relazioni pubbliche, convegni, mostre, pubblicità e di rappresentanza ad un massimo del 20% rispetto alla spesa sostenuta nell’anno 2009 per […]

Corte dei Conti, Emilia-Romagna, deliberazione n. 27/2016/PAR

3 maggio 2016 | Corte dei conti Diritto

Corte dei conti

Secondo la Sezione regionale di controllo per l’Emilia-Romagna della Corte dei Conti il c.d. “baratto amministrativo” potrebbe determinare “effetti pregiudizievoli sugli equilibri di bilancio, considerato che i debiti tributari del cittadino sono iscritti tra i residui attivi dell’ente”. Detto in altri termini, gli amministratori che usano il c.d. “baratto amministrativo” potrebbero provocare un danno erariale […]

Corte dei Conti, Lombardia, parere n. 89/2013

24 ottobre 2013 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

Corte-dei-contiRisulta esclusa dal divieto di erogazione di contributi, previsto dal d.l.n. 95/2012 (c.d. spending review), l’attività svolta in favore dei cittadini, cioè della comunità amministrata, seppur quale esercizio mediato di finalità istituzionali dell’ente locale.

Il Parere Un comune lombardo richiede alla competente sezione regionale della Corte dei conti un parere sulla corretta applicazione di alcune disposizioni statali ed, in particolare, dell’art. 4, comma 6 del d.l. 95/2012 (c.d. spending review), concernente l’erogazione di contributi da parte delle pubbliche amministrazioni. La norma prevede che dal 1° gennaio 2013 queste possano […]

Corte dei conti, Basilicata, n. 20/2012

29 dicembre 2012 | Corte dei conti Diritto Giurisprudenza

immagine_rifiutiIl principio di sussidiarietà orizzontale è volto a privilegiare la programmazione, il coordinamento e il controllo della finalizzazione pubblica e condivisa di energie e risorse private rispetto alla gestione diretta.

Parere Un comune della Basilicata richiede alla competente sezione regionale della Corte dei conti un parere concernente la materia del servizio di smaltimento dei rifiuti. In particolare quest’ultimo viene svolto da una società interamente partecipata dall’ente, la quale da alcuni anni chiude l’esercizio in passivo (a causa sia di una serie di servizi aggiuntivi, sia […]