Cantieri della Città del Noi

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 10/12/2018 - 11/12/2018
Tutto il giorno

Luogo
Bari

Categorie


Il 10 e 11 dicembre si terrà a Bari la terza edizione dei Cantieri della Città del Noi. Organizzato dalla rivista Animazione Sociale (Gruppo Abele-Libera), fondazione FIRSS e dagli ordini regionali degli Assistenti Sociali e Psicologi, il convegno è quest’anno dedicato al tema delle “Professioni e organizzazioni al servizio della comunità” e si rivolge agli operatori del mondo del sociale e della cura (assistenti sociali, psicologi, educatori, sociologi, insegnanti, responsabili delle organizzazioni del terzo settore, etc).

Oggi, in tessuti sociali fragili, sfibrati da paure e rancori, le professioni del welfare stanno provando a riposizionarsi. Consapevoli che non è più tempo di lavorare ognuna nelle proprie «stanze professionali», ma occorre mettere in gioco il proprio sapere. Per costruire comunità capaci di far fronte a fatiche, povertà e disuguaglianze.

Il Convegno si propone come un importante appuntamento interprofessionale di studio e formazione. Per leggere insieme i processi che generano sofferenze nelle vite di singoli e famiglie. E per tracciare prospettive su come rilanciare la funzione dei servizi e delle professioni a servizio di una «città del noi».

Due giorni di lezioni magistrali, workshop esperienziali, conversazioni con maestri del nostro tempo, lungometraggi e teatro civile. Si discuterà di diritti e giustizia, disuguaglianze e periferie, nuove alleanze ed innovazioni, sofferenze delle persone e nuove metodologie di presa in carico. Della necessità di produrre cultura e socialità e di riscoprire la matrice politica delle professioni di cura. Di come abitare e ri-costruire le fragili città in cui oggi viviamo.
Saranno con noi filosofi, economisti, registi di cinema e teatro, sociologi, psicologi, imprenditori sociali, dirigenti dei servizi pubblici ma anche tanti operatori sociali giunti per interrogarsi insieme sul nostro sogno di Città. Che non è né una città fortino né una città ghetto, ma il progetto di una Città giusta e ospitale.

Un convegno-luogo

Un convegno che prova a tenere insieme, da un lato studiosi ed accademici, e dall’altro i protagonisti di esperienze sul campo particolarmente innovative. L’idea è che la conoscenza teorico-concettuale vada sempre affiancata ad un sapere pratico ed esperienziale che nasce nel lavoro quotidiano sui territori.
Cantieri della Città del Noi/3 nasce infatti dal lavoro di quattro Laboratori Territoriali dal basso: a Taranto, Lecce, Foggia e Bari. Più di 200 operatori sociali si sono incontrati per 12 giornate e, attraverso lavori di gruppo, hanno condiviso insieme visioni, criticità, progettualità su quattro temi specifici: povertà, violenza, migrazioni e giustizia riparativa-mediazione. I workshop pomeridiani di lunedì 11 dicembre continueranno ad approfondire i quattro temi grazie anche alla partecipazione di alcuni protagonisti di esperienze particolarmente significative in tutta Italia. Un convegno-luogo che nasce dal lavoro degli operatori e che agli operatori vuole tornare. Un luogo in cui incontrarsi e confrontarsi insieme per abbattere le solitudini e promuovere la creazione di reti. Un luogo in cui leggere insieme i processi che generano sofferenze nelle vite di singoli e comunità. Un luogo altresì orientato a tracciare insieme delle prospettive su come rilanciare i servizi e le professioni al servizio della Città del Noi.

Clicca qui per il programma completo
Evento Facebook
Modulo per l’iscrizione

Per info: cittadelnoi.bari@gmail.com – 011 3841048
Sede del convegno: AncheCinema Teatro polifunzionale, Corso Italia 112 Bari

– CREDITI per assistenti sociali: 5 formativi e 5 deontologici per ciascuna giornata
– CREDITI per professioni sanitarie: 16 ECM
– Evento accreditato MIUR (per insegnanti)

Il costo dell’iscrizione è di 55 euro (40 euro per gli studenti 19-25 anni). Nell’iscrizione sono inclusi l’abbonamento annuale ad Animazione Sociale e il volume “Accoglienze Provvisorie. Servizio Sociale Professionale e Migrazioni”, edito da la Meridiana.