La sussidiarietà orizzontale trova espressione anche nei rapporti economici e, in particolare, nella commercializzazione dei terreni
Tar

Lombardia, Brescia, 5 febbraio 2003, n. 94

Se la lottizzazione dei terreni diventa questione d'interesse generale...

L'adozione di un Piano di insediamenti produttivi da parte di un Comune deve essere puntualmente motivato in ordine alle esigenze di pubblico interesse che non possono essere altrimenti soddisfatte; in quanto il Piano è strumento di politica economica avente la funzione di incentivare le imprese a radicarsi nel territorio, offrendo loro ad un "prezzo politico" le aree occorrenti anche mediante l'esercizio di poteri ablativi del diritto di proprietà . La decisione di assoggettare determinati terreni ad un piano deve essere adeguatamente motivata dimostrando l'idoneità del piano ad apportare un incremento di ricchezza per l'intero sistema economico locale e non soltanto maggiori profitti a singoli imprenditori.

Il principio di sussidiarietà , , cui fa riferimento l'art. 3B del Trattato Ce nella sua concezione verticale, si è andato progressivamente evolvendo nella dimensione orizzontale, penetrando timidamente nell'ordinamento giuridico italiano ex art, 4 l. 59/1997e poi con maggiore forza e precisione con l'art. 118 Cost.

La sentenza

La decisione assume rilievo in quanto il Tar applica il principio di sussidiarietà orizzontale contenuto nell’art. 118 4 ° c. Cost. nei rapporti di politica economica tra sistema delle imprese ed ente locale, in relazione a scelte strategiche del soggetto pubblico circa la valorizzazione e lo sviluppo di insediamenti produttivi del proprio territorio; è da sottolineare, inoltre, il riferimento all’art. 41 Cost. quale disposizione che mira a perseguire un obiettivo comune a quelli dell’art. 118 Cost. ossia quello di favorire “l’iniziativa economica privata”.

Il commento

Tale pronuncia si pone dunque in contrasto con l’interpretazione in dottrina secondo cui l’ambito privilegiato, o, addirittura, esclusivo del principio di sussidiarietà orizzontale nel nostro ordinamento sarebbe costituito dal settore dell’assistenza e dei servizi sociali: sia pure indirettamente, nella decisione emerge che “attività di interesse generale” da favorire obbligatoriamente ex art. 118 Cost. è anche quella di libera lottizzazione e commercializzazione di terreni (e dunque imprenditorialetout court ) qualora ciò comporti un miglioramento complessivo delle condizione economica del territorio e non solo un mero incremento del profitto dei singoli operatori.



Lascia un commento