fbpx

Raccontare la sussidiarietà  orizzontale attraverso l'arte: questo il cuore della collaborazione avviata tra Labsus e Punto e a capo
Gli Appuntamenti

Sussidiarietà  e cultura

Filo diretto con l'associazione Punto e a capo

Un approccio culturale alla sussidiarietà orizzontale: questa l'idea alla base della collaborazione tra Labsus e l'associazione Punto e a capo.
L'associazione romana, utilizzando la leva dell'arte e della cultura, opera da tempo per la promozione di progetti a forte impatto sociale.

La prima a farsi sentire è stata Giulia Morello, direttore artistico dell’associazione Punto e a capo, che ha scritto a Labsus incuriosita dalle nostre attività e con la voglia di collaborare per costruire qualcosa insieme. L’idea – accolta con entusiasmo dal laboratorio per la sussidiarietà – è di provare a raccontare il principio costituzionale utilizzando il linguaggio dell’arte.

Un’utopia? Può darsi. E proprio per questo è stata subito adottata dagli "utopisti operativi" di Labsus. Giulia ha partecipato all’ultima riunione di redazione e, successivamente, si è svolto un incontro con Eugenio Cardi, presidente di Punto e a capo. Ne sono venuti fuori molti spunti e molti possibili percorsi, dei quali daremo conto sulle pagine del sito.

Chi volesse saperne di più sull’associazione Punto e a capo, può visitare il loro sito.



Lascia un commento