Statuti provinciali

COSENZA – Statuto provinciale

Nell'esercizio delle sue funzioni la provincia di Cosenza promuove la valorizzazione dello sviluppo sociale della comunità promuovendo ed assistendo la cultura dell'associazionismo nella promozione di forme innovative nella gestione dei servi pubblici locali

TITOLO I

DISPOSIZIONI GENERALI

CAPO I

Articolo 3 PRINCIPI INFORMATORI
1. Nell’esercizio delle sue funzioni, la Provincia di Cosenza informa la propria azione ai principi affermati nella Costituzione della Repubblica ed in particolare a quelli di:
a) tolleranza, solidarietà, giustizia intesi come fondamenti dell’ordinata convivenza civile;
b) pari dignità di ogni individuo;
c) lavoro come diritto della persona, dovere sociale e base dello sviluppo democratico della comunità;
d) parità giuridica, effettiva eguaglianza di opportunità nella vita economica e sociale tra uomo e donna, secondo il principio dell’eguaglianza nella diversità.
e) valorizzazione dello sviluppo economico e sociale della comunità, promuovendo la partecipazione dell’iniziativa imprenditoriale dei privati alla realizzazione del bene comune, promuovendo ed assistendo la cultura dell’associazionismo e della collaborazione fra gli enti locali nella promozione di
forme innovative ed efficienti nella gestione dei servizi pubblici locali e di sostegno allo sviluppo economico;
f) tutela e valorizzazione dell’ambiente e del patrimonio storico, archeologico ed artistico, promuovendo interventi di conservazione del territorio, ricercando il coinvolgimento delle comunità locali nel mantenimento degli equilibri ecologici;
g) sussidiarietà fra i livelli e le responsabilità dell’amministrazione provinciale e la società civile;
h) diritto all’informazione e partecipazione popolare.
2. Nel rispetto del principio di sussidiarietà e di adeguatezza, la Provincia svolge le sue funzioni ed i compiti di rilevanza sociale anche attraverso l’attribuzione di responsabilità pubbliche alla autonoma iniziativa dei cittadini ed alle loro formazioni sociali. A tale fine, nel soddisfacimento dei bisogni
e delle esigenze della comunità, favorisce, secondo modalità disciplinate dal regolamento, in particolare, il volontariato civile, l’impegno individuale e di gruppo nella gestione delle strutture di servizio e nella promozione di un sistema
solidaristico diffuso; adotta, nell’ambito delle proprie competenze, ogni misura idonea a favorire l’adempimento dei compiti che la Costituzione riconosce ed affida alla famiglia.



Lascia un commento