Il regolamento promuove un coinvolgimento attivo dei cittadini in tema di pianificazione del territorio
Notizie

Una scelta di campo

A Binago cittadini coinvolti nella pianificazione del territorio

Con l'approvazione del regolamento per la partecipazione dei cittadini alle scelte di pianificazione territoriale, la Giunta comunale di Binago (CO) si pone un obiettivo ben preciso: garantire la piena partecipazione dei cittadini alle scelte di trasformazione urbana. Primo banco di prova: la realizzazione di un campo sportivo.

Per molti anni i cittadini di Binago unitamente alle associazioni sportive locali hanno palesato la necessità di dotare il Comune di un campo sportivo. Finalmente, in seguito alla delibera consiliare n. 4 del 28 Settembre 21, che ha portato all’approvazione del regolamento per la partecipazione dei cittadini alle scelte di pianificazione territoriale, si è potuto dare il via al procedimento per la redazione della revisione in variante del piano di governo del territorio, con l’obiettivo specifico di individuare un’area da destinare alla costruzione della struttura in questione. Per l’occasione i cittadini binaghesi avranno la possibilità di avanzare suggerimenti e proposte concrete per l’individuazione del luogo in cui potrebbe sorgere, in futuro, il nuovo impianto sportivo.

Merito del regolamento, elaborato in collaborazione con la Fondazione de iure publico, è quello di promuovere un coinvolgimento attivo della popolazione in tema di pianificazione del territorio, dando la possibilità ai cittadini di poter presentare istanze, proposte e apporti collaborativi, i cui contenuti e modalità di presentazione sono delineati dal regolamento medesimo.

Come afferma Maricla Vitulo, assessore all’urbanistica di Binago, "la variante di questo fondamentale strumento di governo del territorio non deve e non può essere formata all’interno del palazzo comunale ma deve nascere dal dialogo costruttivo tra l’amministrazione e i privati, al fine di favorire e garantire il più proficuo utilizzo delle risorse private nell’interesse pubblico". Un modo, possiamo aggiungere, per pervenire all’individuazione delle migliori soluzioni possibili per l’attuazione di singoli piani e progetti.

Questo tipo di processo partecipativo si appresta ad essere qualcosa di non occasionale, non legato alle esigenze del momento, ma una peculiare e distintiva modalità di azione dell’amministrazione comunale, tanto da essere definito nella delibera stessa come "prioritario metodo al quale attenersi nella definizione e nella gestione ordinaria degli strumenti urbanistici", proprio a voler sottolineare come la partecipazione dei cittadini al governo del territorio debba essere considerato un momento di confronto essenziale, di alta democrazia.



Lascia un commento