L'incontro tra culture diverse crea uno scambio fecondo di esperienze, idee ed ambizioni
Notizie

Cittadini insieme a San Casciano

Un forum permanente per adottare scelte condivise

L'iniziativa “Cittadini avanti” lanciata dal comune di San Casciano in Val di Pesa (Fi), vuole coinvolgere i cittadini di ogni nazionalità del paese toscano, nella creazione di un forum permanente, mirato ad incrementare l’importanza di temi come il dialogo, l’intercultura, la convivenza e la cooperazione.

Attraverso la partecipazione alla vita della comunità, i cittadini italiani e stranieri potranno identificare un sentiero comune per rafforzare la conoscenza reciproca e adottare scelte condivise e responsabili.

“San Casciano è una realtà multiculturale – afferma l’assessore alle politiche per l’Integrazione Veronica Cei – molti cittadini vivono e lavorano nel nostro territorio. Il comune, pertanto, vuole favorire la conoscenza e l’incontro tra culture diverse, creando uno spazio che permetta lo scambio di esperienze, idee, esigenze ed ambizioni”.

Il forum permanente diventerà un organo, riconosciuto dal consiglio comunale, all’interno del quale ogni cittadino, senza esclusioni o limitazioni, potrà confrontarsi sui bisogni, le necessità e gli interessi reali; esso verrà costituito attraverso passaggi definiti: il comune inviterà la popolazione ad una serie di incontri che delimiteranno, nei prossimi mesi, la successiva evoluzione dell’organizzazione: saranno gli stessi cittadini a strutturare le competenze, il funzionamento e i meccanismi di partecipazione al forum.

Il comune di San Casciano si avvarrà della collaborazione di Sociolab, una società specializzata nella gestione e progettazione di processi inclusivi: gli operatori di Sociolab diffonderanno le notizie sulla crescita del forum, aggiornando i cittadini sugli sviluppi e i cambiamenti del progetto.

Le tappe del progetto

Il percorso di progettazione del forum sarà articolato in 3 fasi.
Prima fase: tra i mesi di dicembre e febbraio, sono previsti cinque incontri-caffè (in allegato il programma degli incontri) che permetteranno di esplorare i principali nodi critici relativi al tema della convivenza tra cittadini di diversa nazionalità sullo stesso territorio.

Seconda fase: verrà attivato il processo decisionale e i cittadini definiranno le linee guida e il regolamento del forum; sarà, a tal proposito, sottoscritto dai partecipanti al forum un documento in cui confluiranno i risultati delle attività indicate.

Terza fase: L’amministrazione comunale potrà tenere in considerazione le segnalazioni contenute nel documento finale e autorizzerà la stesura del regolamento del forum; il regolamento verrà, nel periodo di maggio-giugno 211, presentato alla popolazione nel corso di un’assemblea pubblica.

Per assicurare la neutralità e la possibilità a tutti di accedere al processo partecipativo, è stata costituita una commissione di garanzia, che avrà il compito di vagliare con trasparenza e equanimità le tappe del programma.

L’iniziativa adottata dal comune di San Casciano rispecchia la volontà delle istituzioni di rafforzare il dialogo con i cittadini, favorendo la loro attiva partecipazione, promossa dal principio di sussidiarietà riconosciuto dalla Costituzione: il forum potrà sviluppare la capacità dei cittadini di diventare soggetti attivi e creativi.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento