Un corso sull'educazione alla solidarietà internazionale e allo sviluppo sostenibile
Notizie

Territori d’incontro

Percorsi di formazione in Piemonte

“Territori d’incontro” è un’iniziativa attivata sul territorio piemontese nell’ambito del progetto “Des Alpes au Sahel” e animata dall’obiettivo di promuovere, partendo dal contesto educativo, un legame sempre più stretto tra concetti di estrema attualità come quelli di solidarietà internazionale, educazione ambientale e sviluppo sostenibile.

Nel febbraio del 29 è stato dato alla luce il progetto “Des Alpes au Sahel”, promosso dal Settore affari internazionali della Regione Piemonte, avvalendosi della preziosa collaborazione del Consorzio delle Ong piemontesi (Cop) e dei finanziamenti derivanti dalla Commissione europea. L’obiettivo dichiarato del progetto, la cui conclusione è prevista per il mese di giugno 211, è quello di creare una rete transfrontaliera che coinvolga scuole, parchi, città, ong, associazioni del Piemonte e del Rhone-Alpes per una educazione che integri nella scuola l’attenzione alla solidarietà internazionale con l’educazione ambientale e lo sviluppo sostenibile.

Per poter perseguire questo fine, sono stati organizzati sul territorio piemontese (e in particolare nelle province di Asti, Cuneo, Novara, Torino, Verbanio-Cusio-Ossola e Vercelli) sei percorsi formativi composti da cinque incontri ciascuno e rivolti principalmente ad insegnanti di scuole primarie e secondarie di primo grado, educatori di associazioni e Ong, operatori di enti locali e parchi. Il fine dei vari percorsi di formazione, ben espresso dalle parole utilizzate nel depliant di presentazione dell’iniziativa, è appunto quello di “offrire l’opportunità ai partecipanti di approfondire motivazioni e strategie che portino ad integrare l’attività di educazione alla solidarietà internazionale con l’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile”. A questo va ad aggiungersi la fondamentale attività di formazione svolta nei confronti dei vari operatori, atta a stimolare una loro maggiore partecipazione ai processi di cooperazione decentrata attivi nella regione, integrandosi con gli altri attori attivi sul territorio.

I vari moduli differiscono tra loro nelle date e nel programma degli incontri, pur conservando la stessa impostazione di base. Alla fine del corso, è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione per tutti coloro che abbiano partecipato ad almeno quattro dei cinque incontri previsti. La scadenza per le iscrizioni è fissata per il 17 gennaio 211 (clicca qui per poter accedere al modulo di iscrizione).



Lascia un commento