Riscaldamento senza inquinamento
Notizie

Risparmio e tutela dell ‘ ambiente

Energia a costo zero e non solo….

Risparmio, tutela dell ' ambiente e utilizzo di energie rinnovabili i due segreti delle case a costo zero del Comune di Follonica, le prime case in Italia a sfruttare energia geotermica.

Non pagare le bollette, avere comunque il riscaldamento in inverno e l’aria condizionata in estate, ridurre l’inquinamento quasi al minimo e guadagnare anche 7 euro al mese grazie al contributo statale previsto per chi produce e utilizza energia pulita.
Sembra impossibile, invece è tutto vero.
Nel comune di Follonica, in provincia di Grosseto, è stato costruito il primo esempio di condominio, venti appartamenti, a costo zero, costruiti in un’area Peep ( Piano per l’edilizia economica e popolare ).
Tutto questo grazie all’unione e collaborazione tra fotovoltaico, impianti geotermici e specifici materiali da costruzione che rendono possibile sia un alto risparmio energetico sia un inquinamento ridotto al minimo.

Case a costo zero

Le case, nate da un’ idea di Piergiorgio Romagnoli e progettate dallo studio Ecogeo di Siena e dalla Cooperativa edile l’Avvenire di Follonica, sono i primi appartamenti in Italia riscaldati e raffreddati con l’energia geotermica a bassa entalpia e il fotovoltaico.
Ed è proprio grazie a questi metodi di utilizzo delle energie alternative che si possono raggiungere risultati incredibili.
Gran parte dell’energia ” pulita ” delle case è garantita da sonde, dal diametro di circa 15 centimetri, che convogliano il calore e l’energia geotermica presente nel sottosuolo in un sistema di serpentine che attraversano il pavimento di tutti gli edifici.
L’energia geotermica è integrata dall’utilizzo di energia fotovoltaica prodotta dai pannelli solari posti sul tetto delle case e dall’utilizzo di particolari materiali, come i mattoni isolanti naturali.
La geotermia a basso calore garantisce il 3/5 del fabbisogno energetico degli edifici, 1/5 è garantito dal fotovoltaico il resto dai materiali speciali utilizzati.
I costi di luce e gas sono invece pagati tramite i 7 euro al mese, circa, che gli inquilini ricevono come contributo statale previsto per chi produce ed utilizza energia pulita.
Tutti gli appartamenti, costati 255 mila euro l’uno, sono di 85 metri quadrati con giardino e box.
” Le case sono calde d’inverno e fresche d’estate ed è un piacere non solo per le finanze familiari ” dichiarano alcuni inquilini del condominio ” qui tutto è pulito e anche sapere di non inquinare aiuta a vivere meglio. Non potremmo mai tornare in case riscaldate tradizionalmente ” .

I cittadini che abitano le case di Follonica realizzano due obiettivi solo vivendoci : risparmiano denaro e dimostrano che è possibile trovare nuove strade per rispettare un bene comune importante come l’ambiente partendo soprattutto dall’impegno e la partecipazione di ogni cittadino.



Lascia un commento