Le istituzioni dell ' autonomia e l ' autonomia dei cittadini: un ' idea circolare della sussidiarietà
Interventi

“Il valore aggiunto” a Trento

L'ultima pubblicazione di Labsus viene presentata a Trento

Non è utopia ritenere che i cittadini possano interagire con le amministrazioni pubbliche nella cura dei beni comuni. Non lo è perché di fatto già accade, grazie a tutti coloro che in vario modo mettono a disposizione della comunità tempo ed energie. Ma non lo è anche perché nella nostra Costituzione vige ormai un principio che legittima i cittadini a passare dal ruolo di utenti a quello di cittadini attivi, responsabili e solidali.

E’ il principio di sussidiarietà orizzontale, che considera i cittadini come potenziali alleati delle istituzioni, disposti ad introdurre nella sfera pubblica il valore aggiunto rappresentato dalle loro competenze, idee ed esperienze. In tempi di crisi questa è una prospettiva che apre alla speranza perché non si limita ad ipotizzare interventi sostitutivi dei soggetti pubblici da parte di attori non-profit, bensìmobilita quantità crescenti di persone nella produzione, cura e sviluppo dei beni comuni.

Ne discutono con Gregorio Arena e Giuseppe Cotturri che presenteranno l’ultimo lavoro di Labsus “Il valore aggiunto” edito da Carocci:

Margherita Cogo

Assessore agli Enti locali della Regione Trentino-Alto Adige
Pierangelo Giovanetti
Direttore del giornale L’Adige
Patrizia Ballardini
Presidente della Comunità delle Giudicarie e Vicepresidente del Consiglio delle autonomie locali
Donata Borgonovo Re
Docente di Diritto degli Enti locali nell’Università degli Studi di Trento
Luciano Malfer
Dirigente del Progetto coordinamento politiche familiari e di sostegno alla natalità della Provincia autonoma di Trento.

Modererà Corona Perer, Direttore del giornale Sentire.
L’incontro si terrà presso la sede della Regione Trentino Alto Adige Trento, Sala Rosa, martedì15 marzo 211 alle ore 17..



Lascia un commento