Sabato 2 aprile 2011, Parco Volpi ore 10 e Piazza Annibaliano-Viale Eritrea ore 14
Interventi

Labsus per l’Earth day

Un sabato romano dedicato al senso civico

In occasione della giornata della Terra Labsus sarà protagonista di due importanti eventi: "Facce pulite per i nostri palazzi" e "Nuova vita per il parco" in collaborazione con RetakeRome e l'associazione Amuse.

Decoro urbano, senso civico e cura degli spazi pubblici al centro dei due appuntamenti promossi da Labsus, RetakeRome e Amuse (l’associazione dei cittadini del II Municipio di Roma) che animeranno la giornata di sabato 2 aprile.
La prima iniziativa dal titolo “Nuova vita per il parco” riguarderà la zona di parco Volpi (ore 1), e vedrà impegnati residenti e cittadini stranieri, armati di ramazze, spazzole e pennelli, a ripulire e ripristinare il giusto decoro dei palazzi e dei giardini. Mentre il secondo appuntamento “Facce pulite per i nostri palazzi”, previsto per le ore 14, abbraccerà la zona di Piazza Annibaliano e Viale Eritrea (vedi allegati).
Labsus in occasione dell’Earth day ha deciso di contribuire all’organizzazione di questi due eventi per ricordare l’importanza della cura dei nostri quartieri, piccoli angoli del globo.

Per maggiori informarzioni potete contattarci all’indirizzo di posta: contatti@labsus.org oppure è possibile scrivere a: retakerome@aim.com – info@associazioneamuse.it. Siete invitati tutti a partecipare. Vi aspettiamo!

Un breve focus sull’Earth day

Il 22 aprile prossimo si celebrerà in tutto il mondo la giornata della Terra organizzata dall’Earth day network, una rete formata da oltre 22mila partner sparsi in tutto il mondo. L’evento patrocinato dalle Nazioni Unite offre l’occasione per fare il punto sullo stato di salute del pianeta. Infatti alle luce dei recenti avvenimenti che hanno sconvolto il Giappone diventa ormai un’esigenza irrinunciabile quella della cura del bene comune per eccellenza: la Terra. Questa 41ma edizione sarà dedicata alle azioni “verdi” – Billion acts of green ovvero quella che Labsus chiama la sussidiarietà quotidiana.

L’evento è nato circa quarant’anni fa. Si celebrò infatti per la prima volta il 22 aprile del 197. Fu il senatore americano Gaylord Nelson a lanciare l’appello per sensibilizzare i governi all’adozione di politiche più sostenibili al quale risposero ben 2 milioni di cittadini americani organizzando una manifestazione in difesa dell’ambiente. Da quel momento le Nazioni Unite decisero di istituire la giornata della Terra che viene celebrata ogni anno in 175 paesi.



Lascia un commento