Regole e strumenti per dare concretezza a solidarietà e sussidiarietà
Notizie

Risorse private per il terzo settore

Gli esperti ne parlano nella Sala del mappamondo

Giovedì 10 marzo, dalle ore 10.30 alle 13.00, nella Sala del mappamondo di Palazzo Montecitorio si terrà il convegno "Risorse private per il terzo settore: regole e strumenti per dare concretezza a solidarietà e sussidiarietà", organizzato da Assifero e dall'Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà. Saranno presenti, tra gli altri, Dame Suzi Leather, presidente della Commissione carità Inghilterra e Galles, e il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Maurizio Sacconi.

Giovedì 1 marzo si terrà a Roma, presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, un convegno organizzato da Assifero e dall’intergruppo parlamentare per la sussidiarietà su “Risorse private per il terzo settore”, al quale parteciperanno numerosi esperti e rappresentanti delle varie categorie e degli interessi coinvolti.

Gli ospiti verranno presentati dall’onorevole Maurizio Lupi, vice presidente della Camera dei deputati, a seguire farà un’intorduzione Felice Scalvini il presidente di Assifero, con un rapporto sulla filantropia istituzionale in Italia. Interverrà poi Dame Suzi Leather, presidente della Charity Commission dell’Inghilterra e del Galles, considerata tra la più importante authority per lo sviluppo del privato sociale, che leggerà una relazione su “Come promuovere e garantire le donazioni private per finalità di pubblica utilità”. Emergeranno così le criticità, le iniziative, le regolamentazioni che dovrebbero favorire investimenti privati nel terziario.

La tavola rotonda vedrà alternarsi parlamentari membri dell’intergruppo per la sussidiarietà, il Ministro del lavoro e delle politiche sociali Maurizio Sacconi, il Sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle
Finanze Luigi Casero, Aldo Polito, direttore dell’ufficio Servizi ai contribuenti dell’agenzia delle Entrate e Giampaolo Gualaccini, coordinatore dell’Osservatorio sull’economia sociale del CNEL. Il programma completo è qui a sinistra, in allegato.



Lascia un commento