Il "metodo Niederzimmern" ha avuto un buon successo, anche mediatico
Notizie

Acquista la tua buca!

Singolare iniziativa in un paesino tedesco

Kaufen Sie Ihr Schlagloch! Acquista la tua buca! Con questo singolare motto il sindaco di Niederzimmern, un paesino di un migliaio di abitanti a metà strada tra Weimar ed Erfurt, nel land della Turingia, ha dato il via ad una curiosa iniziativa.

Il rigido inverno di quest’anno, con tanta neve e ghiaccio in tutta Europa, non ha infatti risparmiato le strade del borgo di Niederzimmern, lasciando numerose e profonde buche su tutto il manto stradale. Il piccolo comune, dopo aver speso delle somme notevoli per far fronte al freddo e alle abbondanti nevicate, si è trovato però a corto di liquidi per riparare le numerosissime buche spuntate come funghi dopo lo scioglimento dei cumuli di neve.
Ed è così che Christoph Schmidt-Rose, sindaco di Niederzimmern, ha ideato un metodo alternativo per rappezzare le strade della cittadina: vendere le buche ai privati che vogliono vedere in ordine le strade della loro città, o che vogliono semplicemente farsi un po’ di pubblicità a buon prezzo.

Buche con lo sponsor

La procedura è molto semplice: si accede all’iniziativa seguendo le istruzioni riportate sul sito del paesino tedesco. Si compra la buca, si effettua un versamento di 5 euro (prezzo unico) e nella causale si scrive il testo con il proprio nome o quello dell’azienda da incidere sulla targhetta che verrà applicata sulla buca a riparazione effettuata. Insomma un po’ come le targhette sui banchi delle chiese donati da fedeli e devoti. L’iniziativa ha avuto un notevole successo: infatti le circa 25 donazioni ricevute, giunte curiosamente anche da Canada, Russia e Spagna, hanno permesso al comune di incassare oltre 12mila euro e di riparare le buche. Innegabile anche il successo “mediatico”: la notizia ha fatto il giro del mondo e ci sono stati alcuni casi in cui sindaci di altre città si sono dichiarati favorevoli ad importare il “metodo Niederzimmern”, come a Torino il sindaco Chiamparino.

Amministrazione condivisa

L’iniziativa tedesca è molto indicativa di un trend generale in cui le amministrazioni locali sono sempre più costrette a rivolgersi ai cittadini per chiedere aiuto. Essa rappresenta tuttavia un buon esempio, innovativo e fantasioso, di amministrazione condivisa, dunque di un’amministrazione che accetta l’idea che per risolvere i problemi collettivi "ha bisogno di cittadini consapevoli e attivi, piuttosto che assenti, passivi o addirittura ostili", citando Gregorio Arena. Il "metodo Niederzimmern" costituisce inoltre una delle possibili risposte all’interrogativo generale di come i cittadini possano essere coinvolti nelle infrastrutture urbane e nella cura della loro città. Quel che è certo, però, è che iniziative come questa non dovrebbero essere la "breccia" per aprire la strada alla privatizzazione e ad una riduzione del ruolo pubblico,ponendo in atto una sussidiarietà fondata su una visione antagonistica del rapporto tra stato e società (emblematico il caso di defunzionalizzazione della politica locale di Colorado Springs). Viceversa, è una reale collaborazione tra amministrazioni e società, nelle sue varie ed imprevedibili forme, che può dare frutti inaspettati e soluzioni innovative.



Lascia un commento