Cinque squadre si occuperanno del decoro urbano pulendo strade, giardini e rimuovendo manifesti abusivi
Notizie

Albano Laziale per un Natale pulito

Tu sporchi, io pulisco

Natale20pulito

Associazioni e comitati locali indicono per domenica 18 dicembre una giornata di mobilitazione che coinvolga e sensibilizzi i cittadini al tema del decoro del proprio territorio. Si interverrà  su strade, verde pubblico e manifesti abusivi.


L’iniziativa Natale Pulito: tu sporchi, io pulisco si inserisce in un fenomeno di dimensione nazionale – si pensi al recente caso di CleaNap – che vede i cittadini coalizzarsi ed agire in prima persona per la cura dei beni comuni, volta alla rivalorizzazione del proprio territorio.

Organizzata dal Coordinamento dei Comitati di quartiere, con la collaborazione dell’amministrazione e di Volsca Ambiente e Servizi e con la partecipazione delle associazioni commercianti e dell’Anpi di Albano, l’iniziativa ha già  raccolto numerose adesioni: prenderanno parte alle operazioni anche l’associazione F.A.R.E., la Lega dei pensionati, il Movimento precari e disoccupati, Salviamo il Lago Albano e Comitato commercianti Miramare.

L’appuntamento è per domenica 18 dicembre alle 9,3 a piazza della Costituente: da qui partiranno cinque squadre che si occuperanno del decoro di determinate zone della cittadina, pulendo strade, muri, giardini e rimuovendo manifesti abusivi. Gli strumenti per la pulizia verranno distribuiti da Volsca, ma ovviamente i cittadini saranno liberi di munirsi di scopa, guanti, secchio e rastrello propri.

L’operazione sarà  anche ricca di valore educativo: in ogni singolo gruppo sarà  presente un Babbo Natale che accompagnerà  i più piccoli durante tutta la mattinata. Con la semplice offerta di caramelle e la raccomandazione di non gettarne la carta a terra, si tenterà  di dare loro una maggiore consapevolezza delle conseguenze delle proprie azioni e far capire l’importanza del rispetto per l’ambiente.  

Non può esservi infatti cittadinanza attiva se non vi è responsabilità  sociale individuale. Del resto, la cura dei beni comuni passa anche attraverso le nostre singole azioni quotidiane che, pur incidendo apparentemente solo sulla sfera privata, finiscono per dare soluzione a numerosi problemi di natura collettiva.

Al termine delle operazioni, tutti i partecipanti si ritroveranno in piazza della Costituente per un brindisi finale contro l’inciviltà  e per un Natale pulito.



Lascia un commento