Volontari per la sicurezza stradale
Notizie

La VIA per la sicurezza stradale

Volontari In Azione si impegnano per l'informazione e la prevenzione degli incidenti su strada

Dall'accordo delle province di Cuneo e Imperia e dei comuni di Loano e Busca con le associazioni Segnal'etica e Automobile Club Cuneo, è nato, nel 2010, il progetto VIA (Volontari In Azione) per promuovere l'informazione e la sicurezza stradale.

Realizzato da giovani e rivolto ai giovani, VIA è un progetto che risponde all’esigenza di porre fine ai troppo numerosi e gravi incidenti stradali che coinvolgono in larga parte automobilisti delle fasce d’età più basse. Alla sua base vi è il valore della vita, da difendere in ogni sua fase e forma, e quello della protezione di sè e degli altri, che è nello stesso tempo diritto e dovere morale da rispettare.

Il progetto

I Volontari In Azione sono ragazzi di età compresa tra i 14 e i 3 anni che sono stati formati sul tema della sicurezza stradale da corsi multidisciplinari sia teorici che pratici; avendo acquisito conoscenze specifiche e, decidendo di utilizzarle per educare alla cultura stradale, si sono uniti in un progetto di volontariato rivolto ai loro stessi coetanei, i più colpiti, nel 9 per cento dei casi per errore umano, da sinistri su strada.

Le attività svolte consistono quindi in interscambi formativi ed educativi con l’utenza stradale giovanile, in particolar modo durante eventi pubblici, manifestazioni e feste, ma anche tramite la distribuzione di materiale informativo e gadget VIA. Oltre a ciò, i volontari si impegnano nel reclutamento di altri giovani per la partecipazione ad un corso di formazione che prevede, oltre al superamento dell’esame finale, il rilascio del titolo di volontario della sicurezza stradale. Tra le nozioni che si apprendono durante il corso, vi sono quelle di pronto soccorso e gestione dell’emergenza, codice stradale, comunicazione sociale e guida difensiva.

Cittadini attivi e Pa per la sicurezza stradale

La nascita del progetto VIA si inserisce in un contesto sociale che vede un costante aumento dell’incidentalità e, nello stesso tempo, la mancanza di azioni unitarie capaci di coinvolgere direttamente la gioventù, educandola alla sicurezza.

Un progetto di questo tipo risponde quindi ad una vera e propria esigenza concreta della società odierna, e cioè la prevenzione degli incidenti, che si realizza soprattutto con un costante e mirato programma di informazione. L’attività dei VIA, inoltre, si inserisce perfettamente nel quadro dei bisogni della cittadinanza in generale, rispecchiando il modello dei cittadini attivi, che si mettono in azione per la tutela della collettività , collaborando con le amministrazioni e gli enti pubblici.

E’ per questo che le istituzioni locali, con la provincia di Cuneo come capofila, hanno deciso di sostenere e finanziare il progetto VIA nell’ambito di ProvincEgiovani, iniziativa a sua volta gestita dall’Unione delle Province d’Italia.



Lascia un commento