Soluzioni alle problematiche della città  in modo da renderle più vivibili e sostenibili
Notizie

Appmycity! Prize, si premia la città  del futuro

Un premio per la migliore Mobile App

New-Cities-Foundationàˆ partita, lo scorso 12 marzo, la corsa al premio messo in palio da New cities foundation. Un concorso ideato per incentivare e valutare idee sulla vivibilità  delle proprie città  e per renderle sempre più interconnesse, efficienti e sostenibili. Il concorso, aperto a tutti, si concluderà  il 22 aprile, termine ultimo per la presentazione della propria applicazione. La premiazione a Parigi durante un panel in cui saranno presenti autorità  del mondo accademico, tecnologico e rappresentanti delle città .

Le innovazioni in campo tecnologico a sostegno delle città . E’ questa l’idea di fondo della fondazione che ha messo in palio il premio. New cities foundation si impegna infatti nella promozione di soluzioni alle problematiche delle città  in modo da renderla più vivibili e sostenibili. Soluzioni ad alto contenuto innovativo, che prevedono la partecipazione attiva e la collaborazione dei cittadini. Ed è proprio questo lo spirito che tentano di infondere ai partecipanti al concorso. Un evento importante per la fondazione data la centralità  che la premiazione avrà  al New Cities Summit di Parigi che si svolgerà  dal 13 al 15 maggio e che affronterà  la tematica del ruolo delle città  nel futuro, sotto il titolo di ” Thinking Ahead, Building Together ” . Un’opportunità  per contribuire allo sviluppo dell’ambiente urbano e della vivibilità  cittadina, cogliendo l’occasione per una lauta ricompensa.

Le modalità  del concorso

AppMyCity! Prize è aperto a tutti coloro che hanno sviluppato una Mobile App che rispetti i criteri di selezione imposti dalla fondazione. Naturalmente il tema è quello della città  e del miglioramento dell’ambiento urbano. Come sottolineano nel bando infatti la partecipazione è aperta a quelle applicazioni che vogliono rendere la città  un luogo più divertente, equo, vivace e sostenibile. I criteri di selezione delle apps sono sostanzialmente tre: ” Be urban ” , cioè rientrare nelle categorie di mobilità , sostenibilità , equità , cittadinanza, commercio e di arte e intrattenimento; ” Be avaible ” , compatibili con i sistemi operativi per apparecchi mobili come iOS, Android o Windows Phone; ” Be new ” , quindi lanciati nel 211 o nel 212. Per presentare la propria app basterà  ” twittarla ” al contatto @newcitiesfound e inviare una breve email a  appmycity@newcitiesfoundation.org  in cui si presenta il proprio progetto. Il termine ultimo per partecipare è il 22 aprile 212. Il premio sarà  assegnato durante il New Cities Summit e consiste in 5mila euro per la promozione dell’app e l’invito ad un ” world class research   lab ” .

Sempre più tecnologia a disposizione del cittadino

Labsus ha sempre sostenuto e sottolineato l’importanza di tali iniziative come la principale molla di diffusione di buone pratiche che hanno come obiettivo una maggiore partecipazione di tutti alla tutela dei beni comuni( oltre ad una trattazione ” teorica ” di tali strumenti sotto il nome di wiki-sussidiarietà , numerose sono le notizie date su casi concreti). Infatti nell’era dell’alta tecnologia e della velocità  di comunicazione strumenti come le Mobile Apps assumono un ruolo centralissimo in qualsiasi ambito di scambio e organizzazione. Un fenomeno sempre più diffuso e accessibile che rende l’individuo protagonista della propria realtà  offrendogli la possibilità  di svolgere un ruolo attivo. E’ proprio questo l’obiettivo da raggiungere, cioè rendere consapevoli i cittadini di poter effettivamente contribuire al miglioramento del proprio ambiente, nel contemporaneo tentativo di riconquistare i propri beni relazionali anche tramite lo strumento tecnologico. Innovazione e collaborazione come parole chiave per la costruzione della città  del futuro.



Lascia un commento