Aumentare la fiducia dei cittadini e consolidare lo spirito di collaborazione
Notizie

Islanda, la ” web-economy ” per ripartire

Il web e i social media a servizio del paese

pink_iceland_gay_travel_agencyCollaborazione, fiducia e web. Queste le tre parole guida per la rinascita dell ' economia islandese. Dopo il successo del progetto di scrittura della nuova Costituzione con la partecipazione dei cittadini dell ' isola tramite i social media (segnalato anche da Labsus, vedi articolo), oggi l ' Islanda prova a ripartire anche in campo economico con gli stessi mezzi. Un esempio di applicazione concreta delle potenzialità del web e della partecipazione attiva dei cittadini.

Il caso dell’Islanda dimostra che è possibile. Se si immagina che solo quattro anni fa il paese dichiarava bancarotta si può intuire come la soluzione scelta dalle autorità sia innovativa e illuminante al tempo stesso. La decisione presa circa un anno fa di coinvolgere attivamente la popolazione nella scrittura del nuovo testo costituzionale è stato solo l’avvio di una serie di politiche volte a favorire la partecipazione da parte dei cittadini. Il progetto ha contribuito notevolmente ad aumentare la fiducia dei cittadini e a consolidare lo spirito di collaborazione. Questo ha permesso di lanciare una serie di iniziative che oggi vengono applicate anche al campo economico e al suo settore trainante, quello del turismo.

Scoprire l’Islanda con un click

Gli ultimi studi parlano di un settore turistico in crescita del 2 per cento. Dati significativi se legati a quelli generali dell’economia del paese. Un contributo determinante a questo processo di sviluppo è stato dato dalle innovazioni tecnologiche fornite dal web. Inspiredbyiceland.com è un potente strumento di condivisione e programmazione per il turismo del paese. Infatti oltre alla possibilità di raccontare le proprie esperienze nel paese del ghiaccio, segnalando i luoghi visitati e i servizi utilizzati, condividendo le immagini raccolte nel viaggio e ” twittare ” pensieri e riflessioni sul soggiorno, sul sito è possibile prenotare, organizzare e studiare attentamente l’itinerario . Dall’aereo per raggiungere l’isola alle attività da svolgere una volta arrivati, la piattaforma presenta un quadro completissimo dell’Islanda del turismo, perfettamente collegata ai più noti social network.

Un modello da seguire

Sicuramente le ridotte dimensioni del paese hanno favorito queste iniziative. Con i suoi 3 mila abitanti e i pochi centri cittadini per lo più raccolti nella capitale Reykjavik, l’Islanda prova a sfruttare al massimo queste condizioni a suo favore. Vicende come queste rappresentano comunque un esempio di collaborazione e coinvolgimento dei cittadini nella vita pubblica, consentendo inoltre la promozione turistica del paese nel mondo senza enormi costi da sopportare, rappresentando quindi una ricetta alternativa alla crisi. A confermarlo anche uno dei rappresentanti più popolari del paese, l’ex presidente à“lafur Ragnar Grà­msson: ” con la partecipazione alla campagna si è voluto trasmettere un messaggio che tutti sono amici e che possiamo lavorare tutti insieme con consapevolezza ” . Seguire l’esempio islandese è possibile e necessario soprattutto per l’Italia e il suo immenso patrimonio culturale poco valorizzato (dell’argomento se ne è occupato anche Labsus, vedi articolo). Il web e la collaborazione come opportunità , è questo il messaggio che arriva dal lontano nord Europa.



Lascia un commento