La tutela dello spazio pubblico per lo sviluppo urbano
Effetto Labsus

Labsus partecipa a SOS-Spazio pubblico

Firenze, un incontro per riflettere sul ruolo degli spazi urbani

logo_spazio-pubblicoLa tutela dello spazio pubblico per favorire l'inclusione sociale e lo sviluppo urbano sono i temi su cui si focalizzerà l'incontro "SOS-Spazio pubblico. Conversazione sul tema della qualità dello spazio pubblico" che si svolgerà a Firenze il 9 marzo e a cui Labsus porterà il suo contributo con il caporedattore centrale Christian Iaione.

L’incontro, promosso dal gruppo Spazio pubblico dell’Istituto nazionale di urbanistica in collaborazione con la Commissione nazionale Partecipazione dell’Inu, l’Inu Toscana e il comune di Firenze, che si svolgerà il 9 marzo a Firenze presso la Sala Vetri del Suc (piazza delle Murate – ore 17.) si propone di fare il punto su come il tema dello spazio pubblico possa rientrare nell’agenda politica per garantire lo sviluppo sostenibile delle nostre città e favorire le relazioni sociali. Gli esperti illustreranno esperienze e casi concreti dai quali partire per riflettere sul ruolo dello spazio pubblico come catalizzatore di energie per lo sviluppo dell’ambiente urbano.

Programma dei lavori

La giornata si articolerà in due momenti di riflessione. Ad introdurre i lavori sarà il presidente di Inu Toscana Enrico Amante mentre modererà il dibattito la vicepresidente Commissione Partecipazione Inu Chiara Pignaris. Nel corso della prima parte della giornata ad illustrare iniziative ed esperienze nell’ambito della cura degli spazi urbani saranno il coordinatore della Biennale dello spazio pubblico Mario Spada, il direttore dell’area coordinamento programmazione, sostenibilità e innovazione del comune di Firenze Giovanni Menduni che presenterà il progetto “I 100 luoghi: i fiorentini cambiano la città “, i rappresentanti dell’associazione internazionale professionisti Access_Sos atp Matteo Fioravanti, Cristina Tartari e Filena Di Tommaso che presenteranno l’iniziativa “Access_Sos: urbanità e spazio pubblico“, mentre David Bravo Bordas del Centre Cultura Contemporanea di Barcellona introdurrà lo European prize for urban public space in chiusura invece il presidente della Commissione partecipazione Inu Donatella Venti presenterà il concorso di progettazione partecipata (scarica il programma in allegato).

Nel corso della seconda parte della giornata, a cui prenderà parte Labsus con il caporedattore centrale Christian Iaione, gli esperti discuteranno delle iniziative presentate e delle prospettive future sulla cura degli spazi pubblici urbani e la progettazione partecipata.

La tutela e la promozione dello spazio pubblico rientra tra i temi di cui Labsus ormai si occupa da tempo. Lo spazio pubblico va inteso come bene comune da valorizzare e tutelare, perché si pone come catalizzatore di energie per lo sviluppo delle nostre città . I cittadini che condividono gli stessi spazi entrano più facilmente in relazione tra loro, cooperano e agiscono per difendere spazi che avvertono come propri in cui si dispiega la vita quotidiana.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento