Condivi la tua esperienza di partecipazione attiva con l'hashtag #Labsus
Notizie

Labsus a portata di tweet

"Cinguettando" la sussidiarietà  per un network di cittadini attivi

immagine_twitter_fbLabsus diventa sempre più social. Dopo Facebook ora la nostra rivista approda anche su Twitter. Per essere sempre connessi con la sussidiarietà  seguiteci anche su Twitter indirizzando i vostri messaggi o le vostre segnalazioni a: @Labsus1 usando l'hashtag #Labsus.

Per diffondere le buone pratiche di sussidiarietà  e condividere le esperienze di cittadinanza attiva, la nostra rivista ha deciso di essere più vicina ai suoi lettori attraverso i canali dei social network. Dopo Facebook ora tocca a Twitter. I nostri lettori, i cittadini, ma anche le amministrazioni locali potranno essere non solo aggiornati sui casi di partecipazione attiva di maggiore interesse a livello locale, nazionale ed internazionale ma potranno anche segnalare essi stessi esperienze e buone prassi di collaborazione tra cittadini e istituzioni locali indirizzando i propri messaggi a: @Labsus1 con hashtag #Labsus. Nell’era di Internet e della comunicazione “veloce”, fatta di battute essenziali e parole chiave, anche la sussidiarietà  può diventare un termine sempre più familiare da mettere in pratica per migliorare la qualità  della vita e promuovere la collaborazione tra cittadini e amministrazioni locali.

Ogni giorno vi segnaleremo notizie, casi, leggi e documenti che contribuiscono ad arricchire il dibattito nazionale sull’articolo 118 della Costituzione. Il canale Twitter darà  anche voce ad esperti e studiosi che costituiscono il comitato scientifico e direttivo di Labsus. Ma soprattutto obiettivo ancora più ambizioso della nostra rivista è quello di diffondere e far conoscere il principio di sussidiarietà  orizzontale, perché diventi un termine sempre più conosciuto e familiare. Questa esigenza nasce dal fatto che molto spesso i cittadini, singoli o associati, pur attivandosi concretamente per la cura dei beni comuni (come testimonia la nostra sezione Casi) non hanno la consapevolezza del fatto che le loro azioni sono legittimate dalla Costituzione. Per questa ragione ci poniamo l’obiettivo di far conoscere ad un numero sempre maggiore di cittadini e amministratori locali l’articolo 118 della Costituzione (ultimo comma) per promuovere la nascita di una rete sussidiaria e nuove forme di collaborazione tra soggetti pubblici e privati per la cura dei beni comuni.  

Twittare la sussidiarietà  (orizzontale) potrà  essere allora un modo molto più semplice per familiarizzare con l’articolo 118 della Costituzione oltreché per scambiarsi esperienze e buone prassi tessendo così la tela tra cittadini attivi e amministrazioni virtuose.

Seguiteci su  Twitter  (@Labsus1) e usa l’hashtag #Labsus

Seguiteci su Facebook



Lascia un commento