Cittadini attivi adottano il quartiere Centocelle per migliorare la qualità della vita e promuovere la coesione sociale
Rapporti sociali

Cittadinanza attiva a Centocelle

Col progetto Cittadinanza Solidale i cittadini adottano il quartiere romano

Cittadinanza Solidale è un progetto patrocinato dal Municipio Roma VII, promosso e gestito dalla PM1 Cooperativa sociale onlus, per mezzo di un ' équipe di esperti nel lavoro di comunità .

Cittadinanza Solidale mira a far emergere – tra i cittadini – idee, abilità e competenze personali da mettere a disposizione della collettività per migliorare la qualità dello spazio pubblico, delle aree verdi, delle strade, delle piazze, restituendo a questi luoghi, la loro funzione di incontro e di scambio.

Il progetto intende contribuire a migliorare la qualità della vita, favorire la coesione sociale e lo scambio culturale, sono questi gli obiettivi del progetto sovvenzionato attraverso un lascito testamentario.

Centocelle è una zona caratterizzata dalla particolare toponomastica che dà il nome di piante e fiori alle strade e alle piazze del quartiere.

A tal proposito si è proposto a cittadini, scuole e associazioni la partecipazione a laboratori ed azioni di giardinaggio urbano al fine di abbellire e prendersi cura delle aree verdi del proprio quartiere – scelte insieme ai cittadini – avviandone cosìil recupero.

Inoltre, il progetto prevede anche la partecipazione di una giovane web radio, Deliradio, che si propone di “dare voce ad etnie e culture diverse presenti nella capitale”.

L’emittente aiuterà Cittadinanza Solidale nel suo intento di fornire ai cittadini i mezzi e la formazione adatti a gestire una propria radio di quartiere.

L’iniziativa promuoverà delle interviste dirette ai cittadini del Municipio VII per portare alla luce i problemi quotidiani del quartiere, coinvolgendo come parte attiva anche le comunità straniere che vi risiedono.

Il progetto è orientato alla raccolta di contributi e idee, per costruire iniziative comuni con tutte le realtà locali che intendono partecipare.

La narrazione di esperienze già svolte nell’ambito della cura degli spazi comuni, l’individuazione di aree verdi da ” adottare ” , la disponibilità ad attivarsi in prima persona, sono tutti contributi auspicabili per la riuscita del percorso progettuale.



Lascia un commento