Quando l'attività dell'uomo si coniuga con il rispetto dell'ecosistema
Notizie

Cento proposte per uno sviluppo ecosostenibile

L'attività dell'uomo in armonia con l'ambiente

legambiente_verso_rio_piedeAnche grazie alla crisi economica, l'Italia scopre la green economy. Legambiente ha presentato a Roma un elenco di iniziative virtuose nel rispetto dell'ambiente.

Il 15 giugno si è svolto a Roma, presso le storiche scuderie di Palazzo Ruspoli, l’inaugurazione della mostra “Zone Attive” promossa da Legambiente. Contestualmente si è tenuto un convegno che ha visto la presentazione di cento iniziative, tutte italiane, unite nel segno di uno sviluppo compatibile con le nuove esigenze di ecosostenibilità . Di seguito un campionario rappresentativo.

Caserma Vvf a consumi zero

E’ in Liguria un edificio che coniuga rispetto dell’ambiente, economicità di esercizio e salubrità . La Casa dei Vigili del fuoco di Albenga comprende 24 appartamenti, con un piano terra di 8 metri quadri destinato a uffici pubblici. Tutto a consumi zero: riscaldamento, condizionamento estivo, acqua calda sanitaria e per elettrodomestici, energia elettrica per usi comuni. Nella palazzina sono state adottate luci a led, una pompa di calore geotermica alimentata dal fotovoltaico, pannelli solari termici integrati architettonicamente, isolamento differenziato a seconda dell’esposizione della facciata, materiali naturali quali sughero, lana di legno, lana di pecora, fibra di legno mineralizzata, tutti provenienti dal riciclo.

Energia rinnovabile in Valdarno

A Terranuova Bracciolini, paesino in provincia di Arezzo, la californiana Power One è proprietaria di uno stabilimento con know how tutto italiano che produce inverter per eolico e fotovoltaico, quel componente che trasforma in corrente alternata la tensione continua generata da fonti rinnovabili. L’azienda oggi occupa circa 1.2 persone, più del doppio rispetto a tre anni fa. La quota di mercato della Power One è al 5 percento in Italia, al 25 in Germania, e con percentuali minori è presente anche in Australia, Cina, Francia, Regno Unito, Spagna e Usa.

Terapia dell’orto

In Campania da dieci anni si sono diffusi gli orti urbani e sociali promossi da Legambiente. Nel parco archeologico di Pontecagnano se ne contano ormai una sessantina, affidati ad anziani in pensione: producono melanzane, zucchine, peperoni e pomodori secondo i metodi dell’agricoltura biologica. A Eboli, invece, si applica l’Horticultural Terapy per pazienti con handicap o con problemi psichici. e sono 18 gli orti sociali e didattici di Succivo. Poi ci sono quelli urbani e digitali del progetto Nonnet: i pensionati insegnano agli studenti campani la coltivazione biologica e gli studenti diventano tutor per l’alfabetizzazione digitale degli over 6.

Trentino in bici

Da più di vent’anni il Trentino-Alto Adige punta sul cicloturismo, tanto da sviluppare un terziario che vale 85 milioni di euro l’anno. Il progetto è stato avviato nel 1988, quando a questa forma di turismo pensavano in pochi: la Provincia di Trento ha realizzato una grande pista ciclo-pedonale che oggi si snoda per oltre 41 chilometri dal Garda alle Dolomiti, attraversando siti di grande valenza ambientale e interessando 9 comuni. L’anno scorso è stata persorsa da oltre 2 milioni di cicloturisti, italiani e stranieri.

Scuola 2.

Fino a qualche anno fa la scuola di Favignana (Tp) rimaneva chiusa durante l’inverno, per mancanza di personale a causa delle difficoltà logistiche. Numerose famiglie erano per questo costrette a trasferirsi altrove. L’Istituto Comprensivo Antonio Rallo di Favignana, Levanzo e Marettimo ha deciso di risolvere questo problema lanciando, nel 26, CLSSI 2.: attraverso le nuove tecnologie si sperimenta una formula di formazione a distanza con le scuole sulla terraferma. Cosìè stato invertito il trend dell’abbandono invernale e diverse famiglie sono tornate a vivere sull’isola.



Lascia un commento