Un progetto che si basa sull ' aiuto reciproco tra gli abitanti dello stesso quartiere e dell ' intera comunità .
Notizie

WeGo: una nuova iniziativa per la mobilità sostenibile

Dalla " verde " Amsterdam un sistema di car sharing tra vicini di casa

L ' Olanda è uAmsterdamno dei paesi europei più attenti alla tutela dell ' ambiente e la sua capitale è considerata la città ciclabile per eccellenza.
Recentemente presso la Smart City Exhibition è stato presentato il progetto WeGo, un car sharing "fai da te" basato sul fatto che per quasi tutto il giorno le auto rimangono inutilizzate nei parcheggi cittadini.

Usufruire del servizio è molto semplice: basta registrarsi sulla piattaforma di WeGo per mettere a disposizione la propria autovettura, poi attraverso un’app specifica è possibile prenotare il modello di cui si ha bisogno indicando la durata e il luogo di prelievo. Il sistema provvederà a scegliere la soluzione più adatta alle esigenze indicate garantendo la necessaria assicurazione per l’auto.
Questo è solo uno dei trenta progetti proposti alla suddetta fiera e tutti presenti sul sito di Amsterdam Smart City: una partnership tra imprese, enti, istituti di ricerca e cittadini attivi di Amsterdam, con l’obiettivo di rendere la capitale olandese una città intelligente in cui, parallelamente ad un alto tenore di vita, vi siano investimenti in infrastrutture necessarie per la crescita e in combustibile economicamente sostenibile, tutto con un uso efficiente delle risorse naturali.
Ger Baron, leader della principale azienda fondatrice della piattaforma l’Amsterdam Innovation Motor, ha espresso la sua soddisfazione nella realizzazione dell’iniziativa WeGo, sottolineando come tali progetti ” mettono in evidenza il cambiamento che c’è in atto ” , un progetto che si basa sull’aiuto reciproco tra gli abitanti dello stesso quartiere e dell’intera comunità .

Altri programmi di car sharing

Di rilevanza mondiale l’altro progetto Car2go: inventato e realizzato dal groppo Daimler (Mercedes e Smart) per sollecitare l’uso condiviso dell’automobile, che si avvale esclusivamente sulle citycar per eccellenza dislocate nei vari parcheggi pubblici dell’area coperta dal servizio, dove potranno poi essere lasciate al termine del noleggio. La gestione tecnologica del servizio via smartphone o tablet ha permesso, dall’esordio nel 28 presso la città tedesca di Ulm, ben oltre 5 milioni di noleggi completamente automatici in 16 città europee e del nord America. Recentemente la Environmental Protection Agency (EPA) ha onorato car2go con il premio Clean Air Excellence nella categoria delle innovazioni efficienza dei trasporti.
Oltre a questi sistemi internazionali il mondo del car sharing è arricchito da programmi territoriali come il ride sharing da noi già raccontato e casi di car pooling, senza dimenticare la condivisione che avviene quotidianamente tra familiari e conoscenti. Questi programmi sono fondamentali perché, oltre a incoraggiare una cooperazione tra cittadini, favoriscono lo sviluppo di una mobilità sostenibile che contribuisce in maniera determinante alla tutela dell’interesse generale.



Lascia un commento