Gli amministratori locali non sono chiamati solamente a rispondere in merito alle prestazioni ed ai servizi erogati dal Comune ma rispetto al benessere della comunità che amministrano
Notizie Notizie

Scuola di AltRa Amministrazione al Festival della cittadinanza 2013

Padova, 3-12 maggio 2013

logoscuola_altraamministrazioneDal 3 al 12 maggio si terrà a Padova il quinto "Festival della Cittadinanza:occupiamoci!"; nel centro storico della città si susseguiranno convegni, mostre e spettacoli all'insegna della partecipazione collettiva, sui temi del lavoro e della salvaguardia dei beni comuni. In particolare la giornata del 3 maggio sarà dedicata alla Scuola di AltRa Amministrazione: un corso di alta formazione per amministratori pubblici e cittadini, per la diffusione di pratiche di gestione equa dei beni pubblici.

Nell’intera giornata di venerdì3 maggio si terrà la Scuola di AltRa Amministrazione, un progetto a cura di Associazione dei Comuni Virtuosi e cooperativa ASA, in collaborazione con il Comune di Padova e con il contributo di Banca Popolare Etica.

Per il terzo anno consecutivo chi opera nella pubblica amministrazione e cittadini motivati a partecipare attivamente alla vita pubblica del proprio territorio avranno la possibilità di conoscere i protagonisti di pratiche sperimentali di “democrazia dal basso” e di amministrazione condivisa.

La docenza della Scuola è affidata a pubblici amministratori che hanno ideato e realizzato con successo progetti virtuosi, contribuendo ad apportare importanti benefici alle comunità coinvolte.

Gli amministratori locali non sono chiamati solamente a rispondere in merito alle prestazioni ed ai servizi erogati dal Comune ma rispetto al benessere della comunità che amministrano; per questo motivo è diventato indispensabile governare con la rete.

Secondo Marco Boschini, tra i fondatori dell’Associazione dei Comuni Virtuosi e promotore della Scuola, “mai come ora è importante che amministratori illuminati e cittadini disposti a rimettersi in gioco nelle proprie comunità locali costruiscano insieme cantieri di partecipazione e di inclusione sociale. Quest’anno abbiamo voluto portare nell’ambito del Festival della Cittadinanza storie di ordinaria straordinarietà “.

In particolare saranno analizzate le esperienze dei seguenti Comuni: San Vito di Leguzzano nel vicentino, Capannori in provincia di Lucca e Camigliano vicino a Caserta.

Il corso di alta formazione si terrà nella Sala Paladin di palazzo Moroni dove, in mattinata, verranno illustrati i progetti scelti per questa edizione, sviluppati in ambiti di promozione culturale, di bilancio partecipato alla cittadinanza e di abbattimento dell’impronta ecologica. Dal primo pomeriggio i partecipanti, divisi in gruppi tematici, analizzeranno e dibatteranno sui progetti proposti.

L’iscrizione al corso è obbligatoria.

Per informazioni consultare il sito www.altramministrazione.it

Per informazioni sul Festival: Cooperativa ASA – t. +39 49 684932 – info@festivaldellacittadinanza.it

Il programma completo della Scuola di AltRa Amministrazione:

Plenaria
ore 10.00
Sala Paladin – Palazzo Moroni

Saluti di Ivo Rossi, Vice Sindaco del Comune di Padova

Introduzione di Gianluca Fioretti – Associazione dei Comuni Virtuosi

Interventi di:

Marco Piccolo, area socio-culturale di Banca Etica

Daniela Luise, progetto Eco Courts – Cortili Ecologici, a cura del Settore Ambiente – Comune di Padova

Sessioni
ore 10.30

PROMOZIONE CULTURALE: presentazione del progetto IMPRONTA CULTURALE. Un gioco di società in cui a vincere è la cultura (Premio Comuni Virtuosi 2012 – categoria Nuovi stili di vita), l’esperienza del Comune di S. Vito di Leguzzano – Vicenza

BILANCIO PARTECIPATO: presentazione del progetto DIRE, FARE, PARTECIPARE! Il più grosso esperimento di bilancio partecipativo in Italia, l’esperienza del Comune di Capannori – Lucca

IMPRONTA ECOLOGICA: LA SVIZZERA IN CAMPANIA, l’esperienza di riduzione dell’impronta ecologica del Comune di Camigliano – Caserta

ore 14.30
APPROFONDIMENTO E DIBATTITO

Plenaria di chiusura

ore 16.00
conclusioni a cura di Marco Boschini, Associazione dei Comuni Virtuosi



Lascia un commento