Fino al 13 maggio sarà possibile candidarsi alla Scuola di cittadinanza attiva
Notizie Notizie

A Ercolano parte la Scuola di cittadinanza attiva

I destinatari sono giovani tra i 18 e i 32 anni per imparare ad essere protagonisti del territorio

logo_scuola_ercolanoRiapre la Scuola di cittadinanza attiva, che si svogerà dal 17 al 19 maggio a Ercolano (Na), promossa dal Forum dei Giovani di Ercolano e dall'Associazione di praticanti e giovani avvocati GiustaMente. I destinatari del bando sono i giovani tra i 18 e i 32 anni provenienti da tutto il territorio nazionale e impegnati in progetti ed iniziative di partecipazione civica e cittadinanza attiva.

Giunta alla sua seconda edizione, la Scuola di cittadinanza attiva, che rientra nell’ambito delle attività del Piano territoriale giovanile, si svolgerà dal 17 al 19 maggio a Ercolano (Na) presso la sede di Palazzo Borsellino (in via Marconi, 39). L’obiettivo è quello di “creare una rete di giovani impegnati in percorsi di cittadinanza attiva per stimolare gli stessi a continuare ad operare nelle rispettive comunità locali”, afferma Luca Coppola responsabile Relazioni esterne del Forum dei giovani di Ercolano.

L’iniziativa è rivolta a giovani di età compresa tra i 18 e 32 anni (non compiuti) impegnati nella promozione di attività e sviluppo di buone pratiche di partecipazione civica e politiche giovanili su tutto il territorio nazionale. Ventiquattro sono le borse di studio messe a disposizione che andranno a finanziare integralmente il corso per un altrettanto numero di partecipanti.

La scuola si articolerà in seminari e dibattiti a cui interverranno esperti, studiosi, rappresentanti di associazioni e amministratori locali che si confronteranno con i partecipanti sui temi della tutela dell’ambiente e del territorio, la buona politica, la legalità , lo sport come strumento di riscatto, il lavoro e la condizione giovanile centrando l’attenzione sull’impegno civico e la cittadinanza attiva.

Nel corso della tre giorni è prevista la partecipazione di Dario Vassallo, presidente dell’associazione Angelo Vassallo, che presenterà il libro “Un sindaco pescatore” in ricordo del sindaco di Pollica ucciso nel 21. Prenderà parte alla giornata conclusiva anche Antonio Menna, autore del volume “Se Steve Jobs fosse nato a Napoli”, che presenterà il suo ultimo libro: “Tre terroni a zonzo: lasciare Napoli o restare?”.

Durante l’incontro conclusivo della Scuola, che si svolgerà il 19 maggio presso Villa Maiuri (sede del Centro Herculaneum), i giovani partecipanti presenteranno un programma di proposte elaborate sulla base dei temi e dei progetti discussi nel corso delle giornate di studio precedenti.

Intitolata alla memoria del professor Amato Alberti, che è stato docente di sociologia della devianza e della criminalità presso l’Università di Napoli Federico II nonché fondatore dell’Osservatorio sulla camorra, la Scuola è stata insignita della medaglia di rappresentanza della Presidenza della Repubblica lo scorso anno e rappresenta un importante appuntamento per la città di Ercolano per diffondere una cultura della partecipazione civica e della cittadinanza attiva che vede i giovani protagonisti nella cura del territorio.

Sarà possibile inviare la propria domanda di candidatura all’indirizzo mail forumgiovaniercolano@hotmail.it entro il 13 maggio. La graduatoria definitiva dei vincitori sarà pubblicata sul sito del Comune di Ercolano e sulle pagine Facebook del Forum Giovani di Ercolano e dell’Associazione GiustaMente.



Lascia un commento