Welfare, sussidiarietà , beni comuni ed economia a Benvenuti al Sud - 6 giugno, Napoli
Gli Appuntamenti

A Benvenuti al sud, Labsus parla di governance dei beni comuni

Il Terzo settore si confronta con esperti e studiosi su nuovi modelli di sviluppo economico e sociale

BenvenutiSud2Welfare, economia sociale, sussidiarietà e beni comuni sono i temi sui quali esperti e studiosi si confronteranno nel corso dell'incontro "Benvenuti al sud: Investire nella democrazia per creare sviluppo al Nord e al Sud: le proposte del Terzo settore" che avrà luogo il 6 giugno a Napoli. Anche Labsus parteciperà con Christian Iaione per discutere sul tema della governance dei beni comuni.

Qual è il ruolo del Terzo settore oggi? E quali sono le buone pratiche da condividere per diffondere un diverso approccio allo sviluppo economico e sociale? A partire da queste domande si svilupperà l’incontro “Benvenuti al sud: investire nella democrazia per creare sviluppo al Nord e al Sud: le proposte del Terzo settore” in programma a Napoli il 6 giugno al quale parteciperà Labsus. La giornata si articolerà in diverse sessioni tematiche per alimentare le riflessioni sul ruolo del Terzo settore e della società civile per garantire lo sviluppo e la crescita dei territori locali. Ad aprire il dibattito saranno il presidente CSV di Napoli – Centro di Servizio per il Volontariato Giuseppe De Stefano, Rossana Caselli dell’Università del Terzo Settore (UniTS) e Franco Buccino del Forum del terzo settore Campania.

Welfare, economia sociale e beni comuni

La giornata si aprirà alle 9.30 con la prima parte dei lavori dedicata al welfare, economia sociale, partecipazione e beni comuni con il contributo di Labsus che discuterà , attraverso la voce di Christian Iaione, professore di diritto pubblico Unicusano, di “Una cabina di regia della governance dei beni comuni: una proposta per il Terzo Settore“. Spazio anche al tema della partecipazione con Marco G. C. Di Maio funzionario Regione Campania Settore Cultura e formatore nonché autore di pubblicazioni nel campo del Terzo Settore con un intervento dal titolo: “I luoghi della partecipazione: raffronto di aspetti normativi e pratiche nelle regioni del sud”, mentre Cristiano Gori, docente di politiche sociali Università Cattolica di Milano e direttore di Welfare Oggi, interverrà con una relazione su “Investire nel sociale: il secondo welfare e il ruolo del Terzo Settore, al Sud e al Nord. Le forme organizzate di finanziamento privato nel welfare sociale”. La mattinata si concluderà con l’intervento di Paolo Venturi, Direttore Aiccon – Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit su “Economia sociale e welfare, in tempi di crisi economica”.

Prima sessione dei lavori: Welfare e sussidiarietà

Il dibattito riprenderà nel primo pomeriggio con la prima sessione dei lavori dedicata al tema della sussidiarietà e delle nuove forme di welfare. Il filo rosso del lavori sarà come il Terzo settore può favorire l’autonoma iniziativa dei cittadini, o meglio, “come svolgere sia un ruolo di advocacy, che di partecipazione attiva alle scelte istituzionali, favorendo una partecipazione sempre più ‘efficace’ dei cittadini tutti? Come si possono coinvolgere attivamente i territori ed altri attori sociali che vi operano?”.

Proveranno a dare una risposta Concetta Vaccaro della Fondazione Ebbene di Catania che illustrerà il caso “Centri e luoghi di prossimità ” e Francesca Danese del CSVnet che parlerà del progetto “Volontariato in stazione”. Due buone pratiche realizzate nei territori del sud Italia. A illustrare invece le esperienze del Nord sarà Sandro Frega, portavoce Forum Terzo settore della Liguria, che affronterà la normativa sul terzo settore e mutua integrativa in Liguria.

Seconda sessione dei lavori: Economia sociale e cittadinanza attiva

Dall’agricoltura all’edilizia l’economia può declinarsi in vari modi. E molti sono i modi di “fare economia sociale”. La seconda parte dei lavori punta proprio ad esplorare questo nuovo modo di fare sviluppo attraverso diversi modelli economici che pongono al centro la sostenibilità e l’attenzione per la cura dei beni comuni. A coordinare il dibattito sarà Antonio D’Alessandro del CSVnet che introdurrà casi di nuovi modelli di sviluppo locale che possono trovare piena integrazione gli uni con gli altri. Paolo Pezzana di Welfare Italia porterà l’esperienza del Nord Italia con il caso di “Housing sociale e sanità ‘leggera’: due esperienze innovative di economia sociale mentre Annibale Quaresima di Cittadinanzattiva affronterà il tema dei servizi locali come luogo di coesione e di cittadinanza attiva. Voci anche dal Sud con Mario Massa della Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli e Alessandro Ferri che presenterà l’esperienza dell’ “Agricoltura sociale” in Basilicata.

Terza sessione dei lavori: Beni comuni, salute e legalità

L’ultima parte dei lavori sarà dedicata invece alla relazione che intercorre tra beni comuni, salute e legalità e qual è oggi il ruolo del Terzo settore in proposito. A questo tavolo del dibattito parteciperà anche Labsus con Christian Iaione con un intervento dal titolo: “Dal nord verso il sud, per costruire laboratori di governance dei beni comuni”. A coordinare il confronto sarà Giovanni Serra, segretario Nazionale ConVol (Conferenza permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato). E’ stato invitato a partecipare anche Alessio Ciacci assessore all’ambiente del Comune di Capannori che presenterà l’esperienza “Rifiuti Zero” del Comune di Capannori mentre Giuseppe Comella, ISDE, medici per l’ambiente, affronterà il tema della “Salute e ambiente a Napoli”. Infine Raffaele Zito di Agenda 21 – Caserta parlerà dell’esperienza della reggia di Carditello mentre Cesare Moreno del Progetto Chance introdurrà il tema della legalità e dei nuovi paradigmi educativi.

L’incontro si concluderà alle 17.30 con una sessione plenaria nel corso della quale si tireranno le somme delle questioni affrontate nei diversi tavoli di lavoro. A chiudere la giornata è stato invitato a partecipare Carlo Borgomeo della Fondazione con il Sud.

Per informazioni

Segreteria organizzativa – UniTS – Università del Terzo Settore

Carlotta Gadducci tel: 5/46171 – units@uniTerzoSettore.it – Rossana Caselli cell. 3334275781

Per adesioni

Segreteria organizzativa CSV Napoli – Centro di Servizio per il Volontariato

Giovanna De Rosa tel: 815628474 int. 5 cell. 334397737



Lascia un commento