Orti Urbani: in città l ' agricoltura è di casa!
Notizie Notizie

Orti Urbani, intesa Anci – Italia Nostra – Res Tipica

Un progetto nazionale per un ' agricoltura di qualità

immagine_orti_urbani

L ' intesa mira a portare sul piano nazionale un progetto nato nel 2006 per volontà di Italia Nostra Onlus, dando la possibilità a tutti i possessori di aree verdi urbane di riqualificarle attraverso un ' azione di coltivazione che si svolga nel rispetto delle vocazioni e della memoria storica dei luoghi.

“Con la sottoscrizione del nuovo protocollo tra ANCI e Italia Nostra – spiega il Presidente di Italia Nostra Onlus Marco Parini – si perfeziona un percorso che ci vede, insieme al Ministero per le Politiche Agricole, quali promotori nei Comuni d’Italia di iniziative destinate alla creazione di Orti nelle nostre città ” . ” Un’iniziativa -continua Parini- partita da alcune esperienze, che via via si sta diffondendo in città piccole, medie e grandi; un modo per creare verde nelle aree residuali, generare un vero e proprio intervento
agricolo alla ricerca di un cibo sano, con l’impegno altrettanto sano del tempo di molti cittadini. La tutela dell’ambiente e del verde urbano si attua anche attraverso questa importantissima azione”.


Il progetto ” Orti Urbani ” , come si legge nel protocollo, è volto a ” favorire attività per la creazione di orti nelle aree urbane e peri-urbane, impiegando terreni agricoli inutilizzati, aree industriali dismesse, terreni adibiti a verde pubblico ed ogni altra superficie ” che sia compatibile a realizzare le finalità prestabilite, ovvero: avvicinare i cittadini alla realtà agricola favorendo, al contempo, la coesione sociale; incentivare la riqualificazione delle aree dismesse e dei terreni agricoli inutilizzati e sottrarre aree comunali da situazioni di marginalità e degrado per migliorare il paesaggio urbano; valorizzare le produzioni e le essenze ortive tradizionali locali.


Ad essere state definite nel protocollo sono anche le azioni che s’intende implementare perché l’iniziativa venga realizzata, e tra queste si segnalano: la promozione del progetto presso le Pubbliche Amministrazioni competenti; il censimento dei terreni situati in aree urbane e peri-urbane inutilizzate o disponibili per l’iniziativa; attività di formazione ed informazione relative alle pratiche agricole per la gestione degli Orti urbani e, finanche, la creazione di un sito web informativo e gestionale.

Orti urbani: insieme per ” coltivare ” le città


I nuovi spazi verdi urbani, riqualificati secondo tali obiettivi e linee-guida, costituiscono peraltro anche una concreta opportunità di prevenzione dell’inquinamento ambientale e di riduzione di casi di speculazione ed abusivismo edilizio. Protagoniste del processo di riappropriazione del territorio diventano infatti proprio le Comunità locali che, attraverso attività agricole gestite secondo i principi di un’economia etica, attivano un processo virtuoso di miglioramento della vivibilità , socialità e qualità di paesi e città . Sono dunque gli stessi cittadini attivi, che, sviluppando un’ottica dinamica di appartenenza e tutela del territorio, hanno un’ottima occasione per essere i diretti fautori di un’agricoltura di qualità e i nuovi fotografi di un paesaggio più affascinante ed armonioso.




Lascia un commento