E' possibile anche nei mezzi di informazione mainstream costruire canali di collaborazione con il mondo delle " buone notizie " ?
Gli Appuntamenti

Un workshop a Lucca per imparare a comunicare le ” buone notizie ”

La prof.ssa Peruzzi, membro del comitato direttivo di Labsus, parteciperà ai lavori

LogomegafonoIl 30 e 31 agosto il Centro Nazionale per il volontariato organizzerà a Lucca un workshop formativo dal titolo "Il volontariato che cambia l'Italia". Al seminario interverrà anche Gaia Peruzzi, membro del direttivo di Labsus e ricercatrice in Sociologia dei processi culturali e della comunicazione della Sapienza Università di Roma.Una giornata e mezzo di dibattiti e lavoro comune per approfondire il ruolo del volontariato nello scenario economico e sociale dell'Italia e fornire strumenti per comunicare meglio i valori e gli obiettivi dell'azione volontaria.

Circa tre mesi fa, proprio dalla nostra rivista, la prof.ssa Peruzzi sosteneva che comunicare i beni comuni rappresentasse una nuova sfida, una frontiera inedita della comunicazione sociale.

La comunicazione dei beni comuni presenta inoltre delle specificità anche strutturali, chi ad esempio è legittimato a promuovere questo tipo di comunicazione? Cosa, e a chi, comunica la comunicazione dei beni comuni? A queste domande Peruzzi ha cercato di rispondere, sottolineando però l’assenza di un dibattito pubblico sul tema da parte degli studiosi di comunicazione.

Da questo punto di vista il workshop organizzato dal Centro Nazionale per il Volontariato diventa particolarmente interessante poiché, anche se focalizzato sul ruolo del volontariato, potrebbe riservare uno spazio anche al tema dei beni comuni e alla sua diffusione nei media.

Programma del seminario

Il seminario sarà aperto a tutti, in particolare ai giovani responsabili e ai comunicatori delle associazioni, e si terrà nel convento di San Cerbone, sulle colline della lucchesia a pochi chilometri dal centro della città .

La due giorni inizierà alle 10.30 di venerdì30 agosto con la sessione intitolata “Il volontariato nel paese disuguale – come il volontariato italiano può ridurre le diseguaglianze economiche e sociali”. Relatori saranno il presidente del Cnv e parlamentare Edoardo Patriarca (Cnv) e Carla Colicelli del Censis. Dopo il pranzo, incontro con il direttore editoriale di Vita Riccardo Bonacina che dialogherà con i presenti sul tema “Una questione di qualità , impariamo a comunicare meglio”.

A seguire i partecipanti lavoreranno insieme in tre workshop su altrettanti temi legati alla comunicazione. Il primo sarà dedicato allo storytelling – le storie che cambiano l’Italia – e verrà coordinato dal direttore di Volontariato Oggi Giulio Sensi; il secondo a come costruire una campagna online e il facilitatore sarà il direttore di VolontariatOggi.info Gianluca Testa; il terzo a come raccontare tramite le immagini e la fotografia e sarà tenuto da Andrea Cardoni e lo staff di Shoot4Change.

Nella mattinata della seconda giornata (sabato 31 agosto) ci sarà il lavoro di condivisione dei workshop e il gran finale con l’incontro del volontariato con il Corriere della Sera: il vicedirettore Giangiacomo Schiavi e Luca Mattiucci, introdotti da Gaia Peruzzi, parleranno del lavoro del quotidiano di Via Solferino sui temi sociali e di come è possibile anche nei mezzi di informazione mainstream costruire canali di collaborazione con il mondo delle “buone notizie”.

Per iscrizioni e informazioni: www.centrovolontariato.net, tel: 0583419500.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento