" Il prossimo appuntamento si svolgerà il 29 novembre e coinvolgerà quattro città italiane "
Notizie Notizie

Bike to school, la metropoli a due ruote

A scuola pedalando, trionfano autonomia e libertà

Il 25 ottobre 2013 si è svolto il secondo " bike to school day " tra le vie romane, al fine di rivalutare le due ruote come vero e proprio mezzo di trasporto in città . Il prossimo 29 novembre si svolgerà un altro appuntamento dell ' iniziativa, sostenuta dall'Associazione genitori dell'istituto scolastico Di Donato di Roma.

Vivere in una grande città nasconde spesso mille insidie: che dire quindi se ad affrontare traffico e smog lo si fa in bicicletta? L’incentivazione dell’uso del mezzo a due ruote per combattere il dilagante inquinamento nonché, al contempo, la congestione imperante tra le vie delle metropoli, è stata, soprattutto negli ultimi anni, il moto propulsore di numerosissime iniziative a livello europeo. Il fatidico tragitto casa-scuola ed in particolare quello contestualizzato all’interno di una grande realtà appare pertanto impraticabile: a conferma di ciò, l’Italia registra ancora, tra i Paesi europei, la più bassa percentuale di tragitti in bici casa-scuola.
Questi dati poco incoraggianti non hanno però dissuaso l‘Associazione genitori dell’istituto scolastico Di Donato di Roma, da sempre a sostegno dell’autonomia dei bambini, che si è fatta promotrice di una serie di ” biciclettate collettive ” al fine di incoraggiare l’attraversamento del percorso casa-scuola in bicicletta. Ci si ritrova quindi tutti nello stesso luogo alle otto del mattino ed insieme, bambini, genitori ed insegnanti, iniziano a pedalare verso la meta: cosìin occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile, nel settembre scorso, è stato inaugurato il primo bike to school day, replicato il 25 ottobre in occasione della seconda giornata dedicata al progetto.

Pedalando tra insidie e libertà

Anna Becchi, tra le promotrici dell’iniziativa, evidenzia che la bici, benché sia uno di quei regali che un bambino prima o poi certamente riceva, è anche il mezzo di trasporto ed oggetto di gioco che viene più difficilmente utilizzato all’interno di una grande città . Ad ostacolare questa forma di autonomia e libertà , incrementando le ansie e le paure dei genitori e la poca autonomia dei bambini, vi sono i pericoli del traffico, le auto che sfrecciano nelle strade spesso sprovviste di piste ciclabili. Per tali ragioni l’intervento e la partecipazione delle amministrazioni è ritenuta essenziale per rendere il bike to school un’esperienza sostenibile in futuro, attraverso la riduzione della velocità in città , garantendo percorsi sicuri e facilitando gli attraversamenti. L’attuazione di tali misure aumenterebbe, a detta di molti pedagogisti e urbanisti, il grado di vivibilità delle città stesse.

La prossima tappa

Grazie al successo ottenuto il bike to school day conquista l’Italia. Il prossimo appuntamento si svolgerà il 29 novembre e coinvolgerà quattro città italiane: Milano, Bologna, Napoli e Roma. L’Associazione genitori dell’istituto scolastico Di Donato di Roma ha proposto una riunione di coordinamento tra le dieci scuole romane che hanno aderito all’iniziativa.

Ulteriori informazioni sul percorso capitolino sono reperibili al sito internet
http://www.genitorididonato.it/joomla/

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento