Una nuova figura professionale per lo sviluppo e la gestione dei gruppi, il Facilitore
Notizie Notizie

Il Master per diventare Facilitatore di comunità

Labsus tra i promotori del percorso formativo

Partirà a novembre 2013, il Master che punta alla formazione della figura del Facilitatore, un corso gratuito che riserva un massimo di 20 posti. I partecipanti acquisiranno competenze nella gestione dei processi decisionali, nell ' analisi dei contesti organizzativi e nella conduzione dei conflitti al fine di incentivare le comunità locali a prendersi cura dei proprio beni. Tra i promotori del percorso formativo anche Labsus.

Il Master di alta formazione, intitolato ” Il Facilitatore. Una nuova figura per lo sviluppo delle comunità locali. Teoria, metodologia e pratiche della progettazione partecipata e della facilitazione dei processi decisionali ” , si svolgerà nell’arco di sette mesi, da novembre 2013 a maggio 2014 nella città di Roma. Per la prima volta in Italia, viene proposto un corso strutturato e certificato, che ha l’intento di formare la figura professionale del Facilitatore. Un esperto che sia in grado di gestire processi decisionali, e che si ponga come obiettivi l’analisi di contesti organizzativi e lo sviluppo del territorio attraverso la partecipazione di chi lo abita.

Non solo teoria

Il percorso del Master prevede una durata di 500 ore, suddivise in 200 ore di didattica e 300 ore di tirocinio da svolgersi all’interno del progetto Wel.com.e, Welfare for community empowerment, promosso dall’associazione Voice., in collaborazione con Ceida, Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali, Labsus, Università della Tuscia-Dipartimento di scienze tecnologiche per l’Agricoltura e si avvale del sostegno della Fondazione Roma. L’iniziativa presso cui si terrà lo stage, ha carattere sperimentale. Il progetto, si propone un intervento territoriale finalizzato a ” sperimentare e validare l’efficacia di nuovi modelli di Welfare di comunità in grado di coniugare partecipazione civica, sussidiarietà , inclusione sociale e nuove forme di economia civile ” . Cercando di coinvolgere gli attori locali, si metteranno in pratica gli obiettivi prefissati e precedentemente appresi, provando a stimolare un lavoro di comunità scandito da metodi innovativi. L’opportunità di misurarsi in una tale parte pratica è sicuramente preziosa. Nella parte didattica del corso interverranno docenti altamente qualificati nei loro ambiti di competenza, tra questi citiamo Gregorio Arena, Presidente di Labsus, Raffaele Bracalenti dell’Istituto psicoanalitico per le ricerche sociali e Gerardo De Luzemberg, direttore della Scuola Superiore di Facilitazione.

Semplice ed efficace, il Master gratuito

Il Master è gratuito in quanto patrocinato dalla Fondazione Roma, sono previsti 20 posti, e la domanda di iscrizione deve essere inviata entro il 25 novembre 2013, all’indirizzo mail info@voicecommunity.it oppure info@ceida.com . Un’esperienza innovativa ma semplice nella sua logica che sta nel comprendere che facilitare i processi decisionali, e le dinamiche di gruppo è il modo migliore per promuovere la partecipazione attiva, in un campo dove a volte, nonostante la volontà di portare avanti idee e progetti, risulta comunque difficile orientarsi.

LEGGI ANCHE:

Biennale Spazio Pubblico: l’urbanistica al tempo della crisi

Reti di reti: associazioni e fondazioni no profit per un piano condiviso

 



Lascia un commento