Attraverso l ' adesione ai piani di valorizzazione ambientale proposti dai " Comitati X Milano " ha preso vita il progetto " via Padova semina via Padova " .
Notizie Notizie

A Milano cittadini attivi per il verde urbano

" Via Padova semina via Padova " , il nuovo progetto contro il degrado

A Milano alcuni residenti del quartiere di via Padova hanno aderito ai piani di valorizzazione ambientale proposti dai " Comitati X Milano " per la riqualificazione del verde urbano. Di recente, grazie al successo ottenuto, il Comune ha dato il via libera alla riqualificazione dell ' esteso parco della zona: i fondi utili saranno ricavati dai cittadini stessi attraverso apposite iniziative.

Capita sovente di osservare il proprio quartiere, le proprie vie, immaginando le molteplici iniziative che potrebbero rinvigorire aree spesso soggette al degrado. Talvolta, però, vi sono cittadini che decidono di passare all’azione, spinti dall’irrefrenabile volontà di far emergere le potenzialità di luoghi abbandonati cui si è profondamente legati. E’ successo a Milano in via Padova, una lunga via sita nella periferia est della città , che parte da Piazzale Loreto e si estende fino a Crescenzago; si tratta di una zona multietnica e degradata in cui si concentrano due grandi parchi: il parco Trotter ed il parco della Martesana. Da circa un anno alcuni cittadini hanno quindi deciso di agire di concerto al fine di sensibilizzare tutti gli abitanti del quartiere ed avviare cosìuna intensa cooperazione per la riqualificazione dell’area. E’ attraverso l’adesione ai piani di valorizzazione ambientale proposti dai ” Comitati X Milano ” che ha cosìpreso vita il progetto ” via Padova semina via Padova ” .

Via Padova si fa verde!

Il progetto nasce con l’intento di aggregare le istanze provenienti dai cittadini e renderle realizzabili attraverso l’elaborazione di specifici interventi urbani. Il primo obiettivo è stato quindi il recupero dei giardini di via Mosso: i fondi utili alla realizzazione dell’opera di riqualificazione sono stati raccolti dai cittadini stessi attraverso la vendita di piante e cassette di frutta e verdura durante la Festa di via Padova tenutasi in primavera. Nel mese di giugno il Comune ha poi reso disponibile un appezzamento di terreno rendendo cosìattuabile l’iniziativa ” guerrilla gardening ” . I partecipanti si sono cosìpresi cura dei nuovi orti urbani e dopo pochi mesi sono stati raccolti i primi ortaggi, frutto della cooperazione sociale e della volontà di cambiamento. L’iniziativa milanese non è certo passata inosservata: a settembre infatti Legambiente ha inserito l’area nel progetto ” Puliamo il mondo ” , giornata dedicata alla pulizia delle aree verdi.

Dai comitati al Comune

Nella realizzazione di una simile iniziativa ha sicuramente giocato un ruolo fondamentale l’organizzazione ” Comitati X Milano ” : quest’ultimi mirano a favorire lo sviluppo della partecipazione democratica nelle scelte inerenti il futuro della città . Come si legge sul sito: ” i Comitati X Milano si impegnano a favorire questo percorso e a lavorare per una città partecipata nella quale i cittadini si interessino in prima persona e siano posti nella condizione di poter partecipare alle scelte piccole e grandi della nostra amministrazione ” . Forte del successo ottenuto il Comitato di via Padova ha deciso di presentare al Comune un progetto che prevede l’adozione da parte dei cittadini di aree verdi sino al risanamento dell’intero parco. Il progetto, già approvato, necessita ora dei necessari fondi atti alla sua concreta realizzazione: quest’ultimi, non stanziati dal comune di Milano, verranno ricavati attraverso una nuova raccolta fondi. Ecco che semplici cittadini si fanno ancora protagonisti di splendidi esempi di coesione sociale e voglia di contribuire a rendere la propria realtà un luogo migliore in cui vivere: fondamentale resta sempre il supporto delle amministrazioni, affinchè simili iniziative diventino sempre più numerose.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento