Il bando " FAMIGLIEinRETE " vuole rendere la città di Venezia a " misura di famiglia "
Notizie Notizie

A Venezia ” FAMIGLIEinRETE ” per aiutarsi

L ' amministrazione comunale lancia un bando sulle buone pratiche

A Venezia il Servizio Politiche per la Famiglia ha lanciato il bando " FAMIGLIEinRETE " che punta a valorizzare tutte quelle buone pratiche sviluppatesi nell ' ambito di reti di collaborazione spontanee tra cittadini, con cui sarà possibile realizzare nuove idee seguendo il principio di amministrazione condivisa tra Istituzioni e cittadini. C ' è tempo fino al 15 settembre 2014 per partecipare al bando.

Il Comune di Venezia, da sempre attento alle politiche per le famiglie, ha istituito nel maggio 2010 il Servizio Politiche per la Famiglia allo scopo di coinvolgere i cittadini stessi nella partecipazione attiva alla gestione della città presentando le loro esperienze, creando reti informali di collaborazione nella gestione di attività quotidiane: dalla cura dei figli alla gestione della casa, fino all’assistenza agli anziani. In questo modo si viene a creare una città ” più famigliare ” e per questo motivo il Comune ha deciso di lanciare un bando volto a raccogliere esperienze di vita quotidiana di comuni cittadini che riescono a conciliare vita familiare e lavorativa, usufruendo anche della ” collaborazione in rete ” . Il Servizio dispone di un sito internet: http://www.comune.venezia.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/47347 in cui è possibile visionare tutte le attività promosse fino ad ora.

Come funziona il bando?

Il Bando intende raccogliere tutte le esperienze ed idee di cittadini che vogliono partecipare in prima persona alla cura della loro città . In questo modo l’amministrazione potrà conoscere quelle iniziative messe in campo da comuni cittadini per conciliare vita familiare e lavorativa, creando reti di collaborazione sui social network tra vicinati e condomini che permettono di risolvere piccoli problemi quotidiani: ad esempio dall’assistere gli anziani per fare la spesa o esentandoli dalle spese condominiali, all’aiuto reciproco ad accompagnare i bambini a scuola. Attraverso questo bando i cittadini potranno scambiarsi idee, esperienze e venire a conoscenza di servizi social street di cui erano all’oscuro. Secondo il Comune queste reti di collaborazione arricchiscono il tessuto sociale perché i cittadini diventano soggetti attivi che ” reinventano ” nuove forme di sostegno per la collettività da cui l’amministrazione stessa dovrà trarre spunto. Il bando è rivolto alle famiglie residenti nel Comune di Venezia che hanno sperimentato buone pratiche di cittadinanza attiva o hanno delle idee per realizzarle e possono essere presentate singolarmente o in piccoli gruppi informali. Il Servizio Politiche per la Famiglia rimarrà il punto di riferimento per l’intero percorso che si chiuderà entro il 31 marzo 2015. Le adesioni e le proposte vanno inviate, compilando il modulo in allegato, al seguente indirizzo: Direzione Politiche Educative, Sportive e della Famiglia – Servizio Politiche per la Famiglia, Palazzo Valmarana S. Marco 4091,30124 Venezia. Possono essere trasmesse anche via fax, al numero 041/2748410, oppure, trasformate in versione pdf, all’indirizzo di posta elettronica: politichefamiglia@comune.venezia.it . La domanda di partecipazione scade il 12 settembre 2014.

LEGGI ANCHE:

 

 

 



ALLEGATI (1):

Lascia un commento