Occorre seguire le trasformazioni e le innovazioni, spesso specchio o conseguenza di significativi cambiamenti nella coscienza civile e culturale del paese
Cultura

L’ebook edito da Treccani sull’uso e l’abuso delle parole nel linguaggio politico

Le parole della politica

Treccani ha pubblicato un e-book con i contributi di politologi, sociologi, storici ed esperti di comunicazione sul tema del linguaggio politico. All'interno della pubblicazione è stato inserito anche il saggio " Tra fiducia e sfiducia " , di Valentina Grassi, capo-redattrice della Sezione Beni Comuni di Labsus. Parole come job act, cambiamento, austerity, clandestinità o tweet mania sono analizzate profondamente nel loro significato e nell'uso che se ne fa nel linguaggio politico quotidiano.

Il tema di fondo dell’ebook riguarda il tentativo della politica di superare, nella comunicazione e nel linguaggio, le vecchie forme di mediazione: parlare direttamente, attraverso blog e social media, significa però anche operare una semplificazione del linguaggio stesso.

I saggi presenti nell’ebook sono ventuno, compresa l’introduzione curata da Massimo Bray. Tra gli altri, si può citare ” La comunicazione politica nell’era dei social media ” di Sara Bentivegna, ” Governabilità ” di Silverio Novelli, ” Decisione, decisionismo ” dello storico Carlo Galli; ” Riforma ” di Massimo Carlo Giannini, ” Tra fiducia e sfiducia ” di Valentina Grassi; ” Austerity e Austerità ” di Licia Corbolante; ” Jobs Act ” di Silverio Novelli. Infine ” Cambiamento ” firmato da Dino Amenduni, responsabile dei nuovi media e consulente per la comunicazione politica, che ha partecipato al laboratorio di co-progettazione ” Imprese per i beni comuni ” di Mantova. Nel suo saggio, Amenduni si sofferma sul significato della parola cambiamento, prendendo le mosse dalla radice etimologica per approfondirne le applicazioni nazionali e internazionali. In conclusione, afferma che non consiglierebbe l’uso della parola cambiamento a chi vuole comunicare il cambiamento, preferendo l’utilizzo del termine ” miglioramento ” . Sopratutto, precisa l’autore, ” proverei a rivalutare la parola progresso, e in generale a ripartire, anche in Italia, dalla dicotomia progresso versus conservazione, vecchia e mai fuori moda, che permetterebbe agli italiani di capire prima e meglio quando il cambiamento annunciato è vero e quando è invece, e solo, social-gattopardismo ” .

Tra fiducia e sfiducia

Oltre ad analizzare alcuni dei temi oggi al centro del dibattito politico: Jobs Act, cambiamento, governabilità , i saggi contenuti nell’ebook Treccani approfondiscono anche gli intrecci tra linguaggio e mutamenti della politica contemporanea. In particolare, nel saggio ” Tra fiducia e sfiducia ” Valentina Grassi affronta la questione della cittadinanza attiva e di come questa stia apportando profondi mutamenti a livello del riavvicinamento delle persone a una politica partecipata: esempio ne è la grande diffusione che sta avendo l’adozione del Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura e la rigenerazione dei beni comuni urbani di Labsus – Laboratorio per la sussidiarietà .

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento