"Con il bilancio partecipativo il coinvolgimento dei cittadini diventa strumento reale per dare voce ai bisogni della città e costruire soluzioni condivise"
Notizie Notizie

A San Donato Milanese il primo bilancio partecipativo

Cosa faresti per la tua città con trecentomila euro?

Giovedì8 ottobre alle ore 21, presso la Sala Consiliare di San Donato Milanese, si terrà una serata pubblica di presentazione del primo bilancio partecipativo alla presenza del Sindaco Andrea Checchi e dell ' Assessore alla Partecipazione Gianfranco Ginelli. Il Bilancio s ' inserisce nell ' ambito del percorso, di cui l ' approvazione del Regolamento è stato il primo tassello, che il Comune ha intrapreso con l ' obiettivo di rafforzare la relazione di fiducia e la collaborazione tra cittadini e amministrazione.

Bilancio partecipativo San Donato Milanese

Il bilancio partecipativo, tuttavia, non è da considerarsi un obiettivo in sé quanto, piuttosto, un valido strumento di rafforzamento di legami verticali (tra Istituzioni e cittadini) ed orizzontali (tra gli stessi cittadini e tra questi ultimi e le forme organizzate della società ), oltre che, non meno importante, di aumento dell’efficacia dell’azione amministrativa.
Il Bilancio coinvolgerà la popolazione nella definizione degli obiettivi da raggiungere mediante la distribuzione degli investimenti pubblici e si articolerà in quattro fasi:

– una fase preparatoria (al momento in corso), di formazione e progettazione, nella quale è stata attuata la stesura di un piano di comunicazione e avrà inizio il coinvolgimento degli stakeholder;

– una fase di attivazione della partecipazione, articolata al suo interno nella raccolta delle proposte, la verifica di fattibilità di queste ultime la deliberazione e il recepimento, dopo un sistema di votazione delle proposte, nel piano triennale delle opere e nel bilancio di previsione;

– una fase di realizzazione e monitoraggio, nella quale si verificherà , in itinere, lo stato di avanzamento dei lavori, periodicamente comunicato ai cittadini;

– una fase di rendicontazione nel bilancio sociale di fine mandato e di valutazione complessiva degli obiettivi del bilancio partecipativo.

Le ” regole del gioco ”

Tra i temi trattati: ambiente e cura della città , scuola e giovani, sport, cultura e tempo libero, solidarietà e lavoro. Residenti e non, individualmente o in modalità condivisa, potranno proporre attraverso un questionario (che nel primo caso arriverà a domicilio, ma che sarà disponibile sul sito internet del Comune di San Donato Milanese): progetti, iniziative e interventi di competenza del Comune, da realizzare con il budget messo a disposizione per ciascuna area tematica. Termine tassativo: il prossimo 30 novembre.
Tra dicembre e gennaio, in una serata dedicata, verranno presentate dagli stessi cittadini le cinque proposte che, una volta superata la verifica di fattibilità tecnica ed economica, avranno ottenuto più preferenze. In occasione della Giornata della Partecipazione i cittadini potranno scegliere le proposte migliori, esprimendo un voto per ciascun tema presso uno dei seggi allestiti in città oppure online. Le proposte vincitrici saranno in seguito finanziate e recepite nei documenti di programmazione del comune.

Come afferma Ginelli, da noi già intervistato, ” con il bilancio partecipativo il coinvolgimento dei cittadini diventa strumento reale per dare voce ai bisogni della città e costruire soluzioni condivise. Abbiamo scelto di coinvolgere la più ampia fetta di popolazione, residenti e non al di sopra dei quattordici anni, mettendo a disposizione trecentomila euro. E’ il primo progetto di questa natura che facciamo a San Donato Milanese, ma sicuramente avrà un seguito anche nei prossimi anni ” .
L’iniziativa è solo parte di una moltitudine di strumenti integrati tra loro: ” Abbiamo già introdotto la rendicontazione di metà mandato, il regolamento per la gestione dei beni comuni, iniziative di consultazione, una nuova veste grafica per il periodico comunale che arriva nelle case tutti i mesi, la presenza sui social network e la revisione del sito istituzionale, che si completerà in autunno ” .

Per quanti intendessero partecipare i tecnici del Comune saranno presenti giovedì22 ottobre alle ore 21 a Cascina Roma per entrare nel dettaglio della stesura delle proposte e lasciare ampio spazio alle domande.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento