Due sono gli scopi: riscoperta della cittadinanza attiva e riconoscimento dell'operato delle associazioni di volontariato
Notizie Notizie

Roma partecipa al Good deeds day

Tre giorni di iniziative per l'impegno quotidiano di attivazione sociale

Il Good Deeds Day è l'appuntamento di portata internazionale dedicato alla solidarietà cittadina e alla promozione del volontariato. In questa giornata l'idea che centinaia di migliaia di persone da tutto il mondo cercano di mettere in pratica è semplice: ogni persona può cambiare il mondo in positivo impegnandosi nel volontariato. Dall'8 al 10 aprile Roma si attiva per quest'evento.

Si tiene nei giorni 8, 9 e 10 aprile l’appuntamento romano del Good deeds day, il momento collettivo di portata internazionale che ha come principali scopi la riscoperta del tema della cittadinanza attiva e il riconoscimento dell’operato delle associazioni di volontariato.
Tutto nasce nel 2007 in Israele come idea di Shari Arison, imprenditrice e filantropa di origini ebree. Il suo progetto di creare una giornata dedicata all’impegno civile, nella quale ” cittadini, scolari, studenti, soldati di aziende si riuniscono con lo scopo di fare una buona azione verso gli altri ” , si concretizza con la promozione da parte della Ted Arison family foundation e dell’organizzazione non governativa Ruach Tova. Negli ultimi anni il Good deeds day si diffonde a livello globale dando vita anche a interessanti progetti di collaborazione internazionale fra le associazioni di volontariato. L’edizione del 2015 ha visto la partecipazione di 930mila persone impegnate nella realizzazione di circa 11mila progetti. Quest’anno più di 70 paesi vengono coinvolti contemporaneamente per questo evento.

Le iniziative a Roma

Quest’anno l’organizzazione della Giornata delle buone azioni a Roma vede il contributo di rappresentanti e associazioni locali sotto la coordinazione del Cesv – Spes (Centri di servizio per il volontariato del Lazio). Nonostante il Good deeds day sia il 10 aprile, è prevista una serie di iniziative per i giorni precedenti. Venerdì8 aprile vedrà la raccolta di beneficenza di cibo e giocattoli gestita dalla comunità ebraica di Roma presso la Scuola ebraica e un incontro a Montecitorio per la riflessione sui temi della cooperazione nel continente africano. Il giorno successivo è dedicato alle iniziative di associazionismo promosse dai gruppi di volontariato a Roma. Le associazioni avranno un loro spazio espositivo ed è garantita la libera partecipazione dei singoli cittadini a queste attività .
L’ultimo giorno è dedicato alla Stracittadina di Roma, ossia alla corsa non competitiva di 4 chilometri che si svolge simultaneamente alla Maratona di Roma. Il punto d’arrivo è il Circo Massimo, luogo dove saranno allestiti gli stand delle formazioni impegnate nel Good deeds day.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento