Le linee guida per la strutturazione degli spazi pubblici alla luce delle tematiche ambientali
Notizie Notizie

Una guida pratica per Rigenerare la città con la natura

La presentazione a Bologna il 18 aprile

Il 18 aprile, durante la conferenza Rigenerare la città con la natura, è stata illustrata la nuova guida per il coordinamento tra progettisti e tecnici dell'amministrazione locale per lavori di riqualificazione pubblica rispettosi degli standard ecologici.

La conferenza Rigenerare la città con la natura si è tenuta a Bologna, presso la ” Sala 20 maggio ” del palazzo regionale, in via della Fiera 8. Una mattinata ricca di interventi, il cui punto chiave è stata la presentazione e la distribuzione della ” Guida pratica alla progettazione degli spazi pubblici tra mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici ” . Edito da Maggioli editore, è un testo elaborato dal Servizio Pianificazione urbanistica, paesaggio e uso sostenibile del territorio della regione Emilia Romagna con il supporto del Politecnico di Milano. Si tratta dell’esposizione di linee guida per la collaborazione interdisciplinare nella gestione dei lavori di progettazione e riqualificazione degli spazi pubblici. Nello specifico, l’obiettivo della guida è rendere tutto ciò possibile alla luce delle nuove riflessioni sui temi del paesaggio e dell’adattamento dell’urbanistica in relazione ai cambiamenti climatici. Ecco che i destinatari principali sono i progettisti (architetti, urbanisti, paesaggisti, agronomi, ingegneri) e i quadri tecnici della pubblica amministrazione.
Tra i relatori Raffaele Donini, assessore alla Programmazione territoriale regionale e Silvia Viviani, presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica, nonché diversi assessori dei comuni dell’Emilia Romagna, i rappresentanti degli ordini professionali e gli autori della guida pratica.

Rebus: Renovation of public building and urban spaces

La redazione di tale testo è conseguenza diretta dei seminari formativi Rebus (Renovation of public building and urban spaces), che nel 2015 hanno visto il coinvolgimento di circa cento tra amministratori, tecnici e figure professionali (architetti, ingegneri e agronomi). I laboratori di Rebus sono stati la risposta emiliana del Servizio Pianificazione urbanistica, paesaggio e uso sostenibile del territorio al piano europeo Republic-Med. Questo progetto prevede la realizzazione di legami di cooperazione tra i paesi del Mediterranneo in relazione ai lavori di ristrutturazione di edifici pubblici e di spazi comuni. Nel corso del progetto Rebus si è cercato, dunque, di creare proposte di pianificazione e di riqualificazione dei centri urbani. Anche nelle iniziative Rebus gli interventi sono stati mirati al miglioramento dei comfort delle strutture e degli spazi con un occhio di riguardo alle tematiche ambientali e climatiche.

LEGGI ANCHE:



Lascia un commento