fbpx
Beni comuni e amministrazione condivisa Notizie Storie e notizie

Comunicare i beni comuni: una nuova rubrica nella newsletter della Regione Emilia-Romagna

A gennaio 2020 inizia una nuova collaborazione: una rubrica dedicata all'amministrazione condivisa dei beni comuni, curata da Labsus, sulla newsletter Partecipazione della Regione Emilia-Romagna

“La Regione Emilia-Romagna”, ci dice Sabrina Franceschini, Responsabile Area Comunicazione di Cittadinanza della Regione Emilia-Romagna, “ha riconosciuto il valore dell’Amministrazione condivisa e della cura dei beni comuni da parte dei cittadini anche nella propria legge sulla Partecipazione (l.r. 15/2018). Oltre al finanziamento di progetti locali attraverso i propri bandi, lo scorso autunno ha realizzato assieme a Labsus tre seminari per far crescere anche le competenze dentro le pubbliche amministrazioni per agevolare l’adozione di prassi in modo metodologicamente corretto e diffuso. Tra gli strumenti che la Regione utilizza per promuovere e condividere la conoscenza su questi temi viene realizzata dal 2013 una newsletter quindicinale che oggi ha quasi 500 iscritti. Da quest’anno per rendere ancora più stabile ed evidente il tema dell’Amministrazione condivisa è parso naturale chiedere al soggetto con maggior autorevolezza della materia, Labsus, di occuparsi di una rubrica specifica. Siamo certi che questo apporterà ancora più valore per i nostri iscritti e fiduciosi che una maggior conoscenza e consapevolezza su questi temi si possa anche tradurre in nuove e buone pratiche”.

Promuovere l’alleanza fra cittadini e istituzioni anche nelle regioni

“L’importanza della collaborazione con la Regione Emilia-Romagna” evidenzia Gregorio Arena, presidente di Labsus, “sta anche nel fatto che apre una fase nuova nella storia di Labsus. Negli ultimi sei anni ci siamo dedicati soprattutto alla promozione dell’Amministrazione condivisa nei comuni, per l’ovvio motivo che lo strumento utilizzato è un regolamento comunale. Ma la Costituzione all’art. 118, ultimo comma prevede che anche le Regioni (e lo Stato!) debbano ‘favorire’ le autonome iniziative dei cittadini per lo svolgimento di attività di interesse generale. E quindi dal 2019 abbiamo cominciato a promuovere l’alleanza fra cittadini e istituzioni anche nelle regioni. Le cose in effetti si stanno muovendo anche a questo livello. La Regione Lazio ha approvato la legge n. 10/2019 che promuove l’amministrazione condivisa dei beni comuni (commentata sul sito di Labsus da Laura Muzi).
E la Regione Emilia Romagna da tempo è attiva in questo settore, con iniziative di ogni genere, ivi compresi i seminari che abbiamo realizzato insieme nei mesi scorsi.
Siamo dunque grati alla Regione per l’opportunità che ci viene offerta di rivolgerci ai qualificati lettori della sua NL con una rubrica specifica, attraverso la quale speriamo di poter avviare un dialogo con tutti coloro che in Emilia-Romagna (e non solo) sono interessati a promuovere questo nuovo modo di amministrare”.

Comunicare i beni comuni, raccontare le storie di chi se ne prende cura, è missione condivisa di Labsus, delle pubbliche amministrazioni, e di tutti i cittadini che a vario titolo desiderano promuovere quella che è la rivoluzionaria visione di un nuovo diritto, di nuove forme di democrazia e di arricchimento delle relazioni di comunità.