Territorio e autonomie locali: Beni comuni

territorio
Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 10/07/2021
10:00 - 13:00

Categorie


Sabato 10 luglio 2021, sulla piattaforma Zoom, dalle ore 10:00 alle ore 13:00, si terrà il settimo appuntamento con il Forum intergenerazionale TRAMANDARE, sul tema “Territorio e autonomie locali: beni comuni”.

Ristabilire le relazioni nei territorio

In un momento cruciale di esaurimento di una certa idea di autonomia, costruita su scelte di produzione e consumo impostate sulle dinamiche globali del mercato, che mettono in crisi i legami tra persone e spazi di vita, le cui conseguenze economiche, ambientali, sociali e sanitarie sono ormai incontrollabili, la questione essenziale è come ristabilire le relazioni nei territori, garantendo la sostenibilità dell’umanità, della natura e della terra. In altri termini, siamo chiamati ad intendere il territorio come civitas, spazio di cittadinanza e di trasformazione. In questo senso, come pensare il concetto di territorio-bene comune?

È a questo grande interrogativo – e a molti altri – che si tenterà di fornire una risposta nel corso del webinar “Territorio e autonomie locali: beni comuni”. Al dibattito, introdotto dal prof. Ugo Mattei e moderato da Gilda Farrell, prenderanno parte:

  • Alberto Magnaghi, Architetto e urbanista, Professore emerito dell’Università di Firenze, Presidente dell’associazione multidisciplinare “Società dei Territorialisti e delle Territorialiste”
  • Elena Carletti, Sindaco di Novellara, Presidente dell’Associazione “Comuni Virtuosi”
  • Giusy Pappalardo, Ricercatrice in Tecnica e Pianificazione urbanistica, Laboratorio per la Progettazione Ecologica e Ambientale del Territorio, Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura, Università di Catania
  • Emanuela Saporito, Architetto, assegnista di ricerca post-doc in Sociologia Urbana, Politecnico di Torino, Vicepresidente dell’associazione OrtiAlti e Membro attivo di Labsus

Come partecipare?

La partecipazione all’evento è libera, ma è necessaria l’iscrizione.
Per maggiori informazioni sul programma, cliccare QUI.