I volontari si possono riconoscere senza problemi grazie ad una pettorina arancione che indossano
Vivibilità urbana

Collaboratori civici in bicicletta!

A Castel Maggiore volontari dotati di due ruote e taccuino

Alcuni cittadini hanno dato la loro disponibilità per il bene del loro comune. Si sono attivati ed ora in sella alle due ruote senza motore percorrono le vie del paese annotando sui loro taccuini tutto ciò che non funziona, che è stato danneggiato e che manca. Una collaborazione molto utile che aiuta le istituzioni ad avere maggiore consapevolezza di ciò che avviene nel territorio e di ciò che bisogna fare per migliorare la fruibilità dei beni pubblici.


Altro aiuto molto importante consiste nell’avvisare gli automobilisti dei cambiamenti nella viabilità. Informare chi utilizza i parcheggi quotidianamente e chi invece proviene da fuori e molto spesso non è al corrente dei cambiamenti, per evitare multe indesiderate.

I collaboratori civici attivi a Castel Maggiore sono veri e propri intermediari fra il comune, i vigili e tutta la cittadinanza.

Le istituzioni hanno favorito la nascita di questo gruppo di volontari proponendo l’iniziativa e cercando persone con tempo libero nei punti di maggiore ritrovo. Il capo dei vigili crede fortemente in tutta l’iniziativa. I cittadini hanno poi colto l’occasione mettendo il proprio tempo libero a disposizione della comunità.

I cittadini

Attualmente si sono resi disponibili solo ‘nonni’ i quali hanno sentito maggiormente la responsabilità verso la propria terra. Ovviamente l’ingresso di altri volontari di qualsiasi età è ben accetto, anzi richiesto. Inizialmente il gruppo era composto da nove persone coordinate da Leonardo Piccolo fra cui otto maschi e una donna, ora il gruppo è leggermente calato e conta sei persone fra cui cinque maschi e una donna.

In giro per Castel Maggiore si possono riconoscere senza problemi grazie ad una pettorina arancione che indossano, mentre cavalcano la loro bicicletta. Ci si può rivolgere a loro per segnalare atti di degrado, per scambiare opinioni e per avere consigli e aggiornamenti su dove parcheggiare l’automobile.

I risultati

Fino ad ora i collaboratori civici hanno prodotto ottimi risultati. Hanno, infatti, scovato auto rubate e segnalato la presenza di quest’ultime alle autorità competenti.

Grosso consenso lo hanno ricevuto dagli automobilisti che li ritengono una risorsa davvero utile in quanto grazie a loro hanno avuto tutte le informazioni sulla creazione di parcheggi a disco orario in anticipo e cosi hanno potuto evitare la multa e cercare parcheggi disponibili in altre vie limitrofe.

Un’iniziativa lodevole che può essere ‘copiata’ da qualsiasi comune.

In allegato la descrizione dettagliata del caso.



ALLEGATI (1):

Lascia un commento