" Una cittadinanza consapevole per spingere le coscienze alla tutela del Bene Comune " .
Vivibilità urbana

Amministratori e cittadini puliscono il parco della pace

L'amministrazione comunale e i propri cittadini verso il bene comune

Un esempio di sussidiarietà nata dalla partecipazione attiva di cittadini e amministratori.

A San Cataldo, un paese in provincia di Caltanissetta, gli amministratori e i cittadini volontari si sono muniti di scope, pale, chiodi, martelli e zappe: questo il particolare ” equipaggiamento ” dei protagonisti dell’iniziativa ” Una cittadinanza consapevole per spingere le coscienze alla tutela del Bene Comune ” .
Si tratta di una manifestazione promossa dall’amministrazione comunale, da esponenti di associazioni e comuni cittadini con lo scopo di voler rendere fruibile con la messa insicurezza e la pulizia il ” Parco della Pace ” di viale Italia.
Un’ opera di riqualificazione e manutenzione del sito che ha previsto anche il rifacimento dei muretti in pietra e delle transenne in legno. I rifiuti, suddivisi per tipologia, sono stati depositati in alcuni contenitori forniti dall’Ato Ambiente CL1.
Istituzioni e cittadini attivi che hanno lavorato insieme per la salvaguardia e la vivibilità del proprio paese. Una cittadinanza consapevole dell’importanza che oggi assume la tutela del bene comune, motivati dal desiderio di rendere un servizio alla comunità . Iniziative come questa ci danno un forte segnale di crescita sociale e civile anche nei paesi del sud Italia, dove purtoppo gli esempi di sussidiarietà sono ancora pochi.


Lascia un commento