fbpx
Beni comuni e amministrazione condivisa Notizie Storie e notizie

Partecipazione in Emilia-Romagna: aperto il nuovo bando 2020

Un'intervista a Sabrina Franceschini, Responsabile Area Partecipazione della Regione Emilia-Romagna, per parlare del contesto e dei contenuti del "Bando Partecipazione 2020", approvato lo scorso 16 novembre
partecipazione

Il 16 novembre scorso è stato approvato il Bando Partecipazione 2020 della Regione Emilia-Romagna per l’erogazione dei contributi regionali a sostegno dei processi partecipativi previsto dalla legge regionale n. 15/2018 “Legge sulla partecipazione all’elaborazione delle politiche pubbliche”.
Sabrina Franceschini, Responsabile Area Partecipazione Regione Emilia-Romagna, ci racconta brevemente il contesto e i contenuti del bando.

Cosa mette a disposizione il nuovo Bando Partecipazione 2020 della Regione Emilia-Romagna e quali sono i beneficiari diretti?

Il Bando Partecipazione 2020 mette a disposizione circa 530.000 euro per progetti che possono avere un contributo fino a un massimo di 15.000 euro, anche a copertura totale dei costi. Possono accedere al contributo enti pubblici e soggetti privati (onlus, associazioni, ecc.) purché vi sia sempre l’adesione del soggetto pubblico che detiene la potestà della decisione in gioco.

Quali tematiche specifiche intende supportare il bando?

Il nuovo Bando ha individuato delle premialità specifiche per progetti che hanno l’obiettivo di supportare lo sviluppo di azioni dell’Agenda 2030, quindi per politiche di sviluppo sostenibile nell’accezione più ampia del termine e progetti che agiscono nell’area della trasformazione e transizione digitale. Due politiche che la Regione ha messo al centro della propria azione e che ora trovano un sostegno anche per processi partecipativi che mettano al centro le comunità per trovare soluzioni ed agire in questa direzione. Inoltre, una novità di questo Bando è un bonus previsto per i progetti che avranno al centro il target dei giovani, una delle categorie più colpite da questo periodo di emergenza e che spesso restano al margine nei processi partecipativi.

Può fornirci una panoramica generale sui risultati ottenuti relativi agli ultimi bandi Partecipazione: quante proposte sono state ricevute, quante finanziate, quanto budget è stato erogato?

Il quadro completo è ben rappresentato nell’ultima Relazione Annuale presentata dalla Giunta in Assemblea Legislativa nelle settimane scorse. Per dare qualche numero, tra il 2018 e il 2019 è stato stanziato più di 1 milione di euro e finanziati 77 progetti  (i 2/3 di quelli ricevuti).

Quali progetti/strumenti operativi e di supporto offre la Regione Emilia Romagna ai cittadini sul tema della partecipazione?

La Regione Emilia-Romagna realizza un programma annuale che affianca all’erogazione di contributi varie azioni a sostegno del sistema della partecipazione regionale. C’è un forte impegno, in primo luogo, nella promozione e informazione sui temi e sui progetti partecipativi attraverso il portale e i profili social. Viene realizzato un programma annuale di formazione che lo scorso anno ha coinvolto oltre 350 operatori. È stata sviluppata una Comunità di pratiche partecipative che oggi conta oltre 250 aderenti e che si è aggiudicata il Platinum Award dalla più prestigiosa organizzazione internazionale che si occupa di facilitazione e del suo impatto, il Facilitation Impact Awards.

Per partecipare al “Bando Partecipazione 2020”, tutte le domande dovranno essere presentate, esclusivamente in via telematica, a partire dal 7 dicembre 2020 ed entro e non oltre le ore 12.30 del 16 dicembre 2020.

Foto di copertina: Aranxa Esteve su Unsplash