Beni comuni: tra pratiche di comunità, leggi nazionali e regolamenti locali

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 30/03/2019
10:00 - 17:00

Luogo
Le Murate

Categorie


Il mondo dei beni comuni in questo momento in Italia è in pieno fermento, tra esperienza nate dal basso che cercano di gestire spazi in forma comunitaria e di avviare processi di legittimazione attraverso un uso “creativo” delle leggi e delle procedure amministrative esistenti e tentativi di nuova normazione a livello nazionale (Progetto di legge di iniziativa popolare della ex Commissione Rodotà), a livello regionale (due proposte di legge depositate in Regione Toscana) e a livello locale (Regolamenti per l’amministrazione condivisa dei beni comuni adottati anche dal Comune di Firenze).
L’incontro “Beni comuni: tra pratiche di comunità, leggi nazionali e regolamenti locali” è rivolto alle realtà di co-gestione o auto-gestione di beni comuni, ai cittadini che vogliono farsi un’idea sui nuovi strumenti normativi che sono chiamati a sostenere o con i quali sono chiamati a collaborare, al mondo della politica e a quello della ricerca.
L’introduzione di nuove norme è faccenda delicata, se pur tutti sentono la necessità di un riconoscimento giuridico della categoria dei beni comuni e quindi di una loro maggiore tutela dai massicci processi di mercificazione e privatizzazione in atto, il rischio di escludere alcune pratiche è sempre presente. E i beni comuni da sempre sono nati dalle pratiche di uso collettive.
L’incontro promosso dal Forum Civism Beni Comuni, nato nel 2016 dal progetto CIVISM come Rete tra esperienze di gestione e riflessione sui Beni comuni nella città di Firenze, vuole aprire finalmente il dibattito in città su questo tema, per scongiurare il pericolo che rimanga chiuso in contesti troppo specialistici oppure venga banalizzato da un uso comune del termine esteso a coprire troppe cose diverse, fino a perdere di significato.
L’incontro si terrà in Sala Wanda Pasquini (ex Sala delle Vetrate) presso Le Murate.