Fluviale: River as a common

Fluviale
Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 26/03/2022 - 27/03/2022
Tutto il giorno

Luogo
Cittadellarte - Fondazione Pistoletto - Area Terzo Paradiso

Categorie


Fluviale è una rassegna di eventi nata nel 2021, che attraverso talk, laboratori e momenti spettacolari di arti visive e performative, indaga il rapporto con il torrente e la relazione tra umano ed altre entità.
Uno dei temi centrali della prima edizione è stato “River as a common” il tentativo di ripensare il fiume come un bene comune, ma anche come un’entità, sotto vari punti di vista, portatrice di trasformazioni, necessità, desideri e quindi anche di diritti.
Per il primo evento del 2022, la scelta è stata quella di ampliare il tema river as a common, mettendo il fuoco precisamente sui diritti dei corpi idrici.
Sabato 26 e domenica 27 marzo 2022, Fluviale ospiterà: un laboratorio di esplorazione e studio di ambienti acquatici, un talk e tavola rotonda aperta al pubblico con vari ospiti di rilevanza nazionale e, infine, esplorerà il tratto urbano del Torrente Cervo con un’escursione sulle sponde. Oltre alle attività laboratoriali non mancherà il lato spettacolare: il sabato sera si potrà assistere ad una performance dedicata al tema e un dj set.
Fluviale è parte di Tact, progetto vincitore dell’avviso pubblico Creative Living Lab – 3 edizione, promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

 

Acqua ad occhi chiusi, soggetti aperti

Il primo appuntamento di Fluviale è sabato 26 marzo 2022, dalle ore 14:30 alle ore 16:30; si tratta del workshop “Acqua ad occhi chiusi, soggetti aperti”, a cura del collettivo Corpi Idrici ed è volto a proporre alcune tecniche di esplorazione e studio degli ecosistemi acquatici, per entrare in relazione con un territorio vivo e mobile così da creare e fornire un insieme di strumenti per lavorare con il paesaggio considerandolo come soggetto vivente. Attraverso alcune sessioni di ascolto e la generazione di segni con tecniche di disegno automatico e fotografia, si discuteranno le modalità di ascolto dell’acqua superandone il dato fenomenologico. Stimolando una contemplazione attiva e generativa ci si interrogherà sul come fare documento, messa in forma, traccia e studio di un elemento mutevole che delinea geografie e territori portando con sé storie singole e collettive.
Ci sono solo 20 posti, dovete prenotarvi QUI.

Il fiume come bene comune e i suoi diritti

Il pomeriggio proseguirà con un Talk e tavola rotonda, moderata da Bertram Niessen, direttore scientifico di cheFare. Dalle ore 17:00 alle ore 19:00, siederanno alla tavola rotonda diversi ospiti, tra cui: Andreco, artista visivo e ingegnere ambientale (Roma); Corpi Idrici, collettivo multidisciplinare di ricerca artistica (Genova); Maria Rosaria Marella, ordinaria di diritto privato all’Università di Perugia; Giacomo Capuzzo, postdoctoral fellow presso l’Università degli studi di Ferrara e docente all’Università degli Studi di Perugia.
Parteciperanno all’evento anche EST-Urbano / Osservatorio Biellese Beni Culturali e Paesaggio (Biella), Spazio HYDRO (Biella), Imbarchino del Valentino (Torino).
L’accesso è libero, ma è necessaria la prenotazione. Per prenotare, cliccare QUI!

Corpi idrici. Sinfonia da una città

L’intensa giornata si concluderà con “Corpi Idrici. Sinfonia da una città“, un racconto audiovisivo senza parole. È uno degli esiti di un lungo processo di studio e sperimentazione sul “problema dell’acqua” a Genova che ha coinvolto il Collettivo Corpi Idrici, un collettivo multidisciplinare di artiste visive, fotografe, musicisti, coreografe, ricercatori, architetti, curatrici. Le immagini si dipanano a partire dai corsi d’acqua di aree extraurbane per poi concentrarsi sulle relazioni tra l’acqua e il “costruito”, indagando alla fine l’infinito e affascinante mondo sotteraneo: le tombature, le gallerie, gli scolmatori. La performance, che avrà una durata di 30 minuti, sarà seguita da un djset, che vedrà Stefania Vos presentare un set speciale dedicato all’acqua, cercando di tradurre l’ipnotico e calmante scorrere di lei in un altrettanto liquido flusso sonoro. A seguire, fino alle ore 24:00, il djset sarà condotto da Kudd, fondatore di Spazio Hydro, Mullet Management e membro del team Jazz:Re:Found.
L’ingresso è libero ma occorre essere in possesso della tessera Arci.

Camminata lungo il fiume con aperitivo

La mattinata di domenica 27 marzo prenderà avvio alle ore 10:00, per concludersi alle ore 12:00, con un’escursione guidata e animata lungo gli argini del Cervo in collaborazione con EST-Urbano. Il sistema interconnesso: corpi urbani, aree verdi, torrente. Il luogo dell’appuntamento è l’Area Terzo Paradiso, via Cernaia 46; l’itinerario comprenderà il ponte di Chiavazza, via Collocapra, la piana alluvionale fino al ponte della superstrada e ritorno.
La partecipazione all’escursione è libera, ma occorre la prenotazione cliccando QUI!

*Tutte le attività si svolgeranno nel rispetto delle normative Covid vigenti*