fbpx

Matti per i Patti

Matti
Mappa non disponibile

Data / Ora
Date(s) - 23/11/2020 - 24/11/2020
Tutto il giorno

Categorie


Matti per i Patti. Democrazia partecipativa e Amministrazione condivisa per i Beni comuni” è il titolo dell’evento che la Città di Collegno dedica al racconto dell’Amministrazione condivisa dei Beni comuni insieme ai cittadini attivi e alle organizzazioni che hanno lavorato in Collegno Si-cura.

Si parte il 23 novembre, alle ore 21.00, con il Teatro di giornata, un’improvvisazione teatrale, dove si narrano i volti, le parole e le storie di Collegno Si-cura. L’evento sarà un’occasione per restituire i risultati della ricerca-azione svolta in merito ai Patti di collaborazione.

Si prosegue martedì 24 novembre, a partire dalle ore 18.00, con un dibattito Internazionale, svolto intorno ai temi dell’Amministrazione condivisa, della cura e gestione dei Beni comuni, nonché degli strumenti dei Patti di collaborazione.
Parteciperanno al dibattito:

  • Gregorio Arena, presidente di Labsus;
  • Francesco Ricciardi, Università di Torino, dipartimento di Management;
  • Damiano Coletta, sindaco del Comune di Latina;
  • Francesco Casciano, sindaco del Comune di Collegno;
  • Miguel Benasayang, filosofo e psicanalista.

All’evento parteciperanno anche Graziella, Lorella e Mascia del gruppo Beni Comuni della Città di Collegno, che dialogheranno con Andrea, Chiara e Dino, alcuni dei cittadini attivi che hanno in cura il bene comune Solarium Leumann.
Nel corso dell’evento “Matti per i Patti. Democrazia partecipativa e Amministrazione condivisa per i Beni comuni”, Gregorio Arena parlerà ai relatori e al pubblico anche del suo ultimo libro “I custodi della bellezza“.

Come seguire i due giorni?

A causa delle nuove disposizioni anti-Covid, tutti gli eventi previsti nell’ambito dell’evento “Matti per i Patti. Democrazia partecipativa e Amministrazione condivisa per i Beni comuni” potranno essere seguiti in diretta sulla pagina Facebook della Città di Collegno, sul canale Youtube di Collegno Giovani e sui canali social degli organizzatori.

Per maggiori informazioni, clicca QUI.